Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

E-HEALTH

Spid per “accedere” alla sanità: la svolta della Toscana

Attivazione e consultazione del fascicolo sanitario elettronico e scelta del medico di famiglia tra i servizi accessibili tramite pin unico. Dal 2 al 20 maggio i cittadini potranno richiedere le credenziali presso le strutture coinvolte nel progetto

26 Apr 2018

F. Me

In Toscana la salute diventa Spid, il Sistema pubblico di identità digitale che permette di accedere a tutti i servizi online della Pubblica amministrazione con un unico pin. Si tratta, spiega la Regione in una nota, “di un sistema di autenticazione sicuro che garantisce la tutela dei dati personali”. Dal 2 al 20 maggio i cittadini toscani potranno richiedere, gratuitamente, presso le strutture sanitarie coivolte nel progetto, le credenziali Spid.

Quello che fino a qualche tempo fa era possibile solo tramite l’utilizzo della carta sanitaria elettronica e relativo lettore smart card, non senza qualche difficoltà per l’utente, è ora possibile con le più semplici e sicure credenziali Spid: questo il motivo per il quale l’assessorato al diritto alla Salute della Toscana, Stefania Saccardi, ha voluto “fortemente promuovere un’iniziativa di diffusione e rilascio delle credenziali Spid direttamente all’interno delle strutture sanitarie, creando un calendario che consente ai cittadini di scegliere la sede più vicina”

Il progetto è stato messo in campo con il supporto dei provider nazionali di Spid – Aruba, Infocert, Intesa, Poste Italiane e Register – accreditati Agid, e agli operatori del servizio sanitario regionale che allestiranno le postazioni per informare i cittadini sull’utilizzo di Spid.

Sono già numerosi i servizi digitali che Regione Toscana ha reso disponibili con accesso Spid: si può ad esempio attivare e consultare il fascicolo sanitario elettronico, la raccolta online di dati e informazioni sanitarie che costituiscono la storia clinica e di salute del singolo cittadino, stampare il libretto vaccinale, scegliere il medico di famiglia, consultare e stampare il certificato che attesta la fascia di reddito in base alla quale sono calcolati il ticket sanitario o l’eventuale esenzione. Saranno circa 1.000 i punti di attivazione, in tutta la regione, per richiedere le credenziali Spid, tra 911 uffici postali, 15 Cna, 75 Botteghe e 8 ospedali.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

A
agid
R
regione toscana
S
spid

Articolo 1 di 5