IL NUOVO SERVIZIO

Telemedicina, Fastweb lancia la piattaforma FastHealth

Dalla collaborazione con SaluberMd, nasce l’applicazione che consente ai clienti della telco di mettersi in contatto da remoto con medici generalisti, 24 ore su 24, sette giorni su sette, e di prenotare teleconsulti con specialisti

Pubblicato il 20 Dic 2022

Domenico Aliperto

Connettivita ed healthcare analytics

Fastweb, in collaborazione con SaluberMd, società internazionale focalizzata nello sviluppo di servizi innovativi nel campo della medicina a distanza, lancia FastHealth.

Si tratta di un nuovo servizio di telemedicina che, spiega il gruppo in una nota, permette ai “clienti residenziali di usufruire di servizi digitali dedicati alla prevenzione, alla diagnosi e alla cura tramite un’unica app, in modo semplice e sicuro”.

Come funziona FastHealth

Tramite la piattaforma è possibile cioè mettersi in contatto da remoto con medici generalisti, 24 ore su 24, sette giorni su sette, e di prenotare televisite con specialisti che potranno prescrivere terapie farmacologiche o approfondimenti diagnostici, oltre che usufruire di sconti, fino al 50%, per le prestazioni mediche in presenza presso strutture sanitarie convenzionate.

WHITEPAPER
Il PNNR stanzia più di 7 miliardi per le strutture sanitarie: come sfruttarli per la Smart Health
Sanità
Smart health

FastHealth copre diversi ambiti di specializzazione, tra cui la riabilitazione, la cardiologia, la pediatria, la nutrizione e offre percorsi innovativi dedicati al supporto per la disintossicazione digitale (Digital Detox).

Per rispondere alle nuove esigenze dei pazienti, sempre più attenti alla prevenzione e alla valutazione del proprio stato di salute, SaluberMd mette a disposizione oltre 600 professionisti altamente qualificati e formati con il metodo Screen Side Manner, che insegna al personale come gestire il rapporto medico-paziente nelle visite da remoto e come ottimizzarne l’efficacia. Per aiutare i medici ad aumentare le loro competenze digitali e a rendere ancora più efficaci le visite da remoto, sono stati implementati corsi specifici a disposizione anche tramite la Fastweb Digital Academy.

Un vantaggio per i pazienti più fragili

“Il servizio agevola soprattutto i pazienti che necessitano di supporto medico da casa e in mobilità, come viaggiatori, genitori con figli piccoli, anziani, persone fragili o con malattie croniche e pazienti post-ospedalizzati. Accedere ai servizi di telemedicina diminuisce le visite in presenza e permette di recuperare un bene prezioso come il tempo, limitando spostamenti e spese di viaggio e riducendo traffico ed emissioni di CO2”, spiega Fastweb.

Con FastHealth il paziente dispone di una cartella medica personale completamente digitalizzata, dove lo specialista potrà prendere visione della sua storia clinica. La cartella personale, inoltre, consente di archiviare e di condividere dati clinici con il massimo grado di affidabilità, garantendo la continuità del servizio, con la totale sicurezza e protezione della privacy.

“FastHealth offre una risposta concreta alle esigenze dei pazienti e delle loro famiglie e permette di ridurre i tempi di diagnosi e di intervento grazie all’utilizzo di soluzioni digitali semplici e personalizzate, sfruttando i nostri servizi a banda ultralarga a casa e in mobilità”, commenta Marco Pennarola, Head of Marketing di Fastweb. “Con FastHealth vogliamo costruire un futuro in cui la casa possa diventare il primo luogo di cura e di accesso diffuso e sostenibile a prestazioni sanitarie di alta qualità.”

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Argomenti trattati

Aziende

F
Fastweb

Approfondimenti

E
e-health
I
IoT
T
telemedicina

Articolo 1 di 4