LA CONVENZIONE

Giustizia digitale, a Sogei la reingegnerizzazione dei sistemi IT del Csm

Al centro dell’accordo il rifacimento di tutti gli applicativi e del portale web, nonché la progettazione e lo sviluppo ex novo di programmi. Il vicepresidente Pinelli: “Affrontiamo le sfide tecnologiche della modernità”

Pubblicato il 06 Dic 2023

Enzo Lima

giustizia

E’ stato approvato stamattina all’unanimità dal Plenum del Consiglio Superiore della Magistratura lo schema di convenzione quadriennale con la società a capitale pubblico Sogei per “la reingegnerizzazione” dei sistemi informatici per raggiungere gli obiettivi di efficienza del sistema giustizia previsti dal Pnrr per “un Csm al passo con le sfide tecnologiche della modernità”, come ha sottolineato in Plenum il Vice Presidente del Csm Fabio Pinelli, illustrando la delibera del Comitato di Presidenza.

Tecnologia a servizio della Giustizia

L’approvazione della convenzione rappresenta un importante traguardo, perché consente al Consiglio, da un lato, di rendere più moderni ed efficienti i propri sistemi informatici e di implementarne i livelli di sicurezza; dall’altro di progettare strumenti di lavoro effettivamente aderenti agli standard di sicurezza e ai più recenti sviluppi tecnologici. L’obiettivo della convenzione che ha ad oggetto “il rifacimento di tutti gli applicativi in uso e del portale web, nonché la progettazione e lo sviluppo ex novo di programmi” è quello di rendere più rapide ed efficienti tutte le procedure a cui accedono i magistrati, nell’interesse di una giustizia sempre più al servizio dei cittadini.

Whitepaper
Nuovo codice appalti: le novità in materia di offerte anomale
E-Gov
Public services

Pnrr, i progetti per la digitalizzazione della Gustizia

Nell’ambito del Pnrr, il Ministero della giustizia, tramite la Direzione sistemi informativi automatizzati, è soggetto attuatore dell’Investimento 1.6.2 – Digitalizzazione del Ministero della Giustizia, di cui amministrazione titolare è il Dipartimento per la trasformazione digitale.

L’investimento Digitalizzazione prevede per il settore giustizia due obiettivi finanziati per complessivi 133,20 milioni di euro per:

  • Digitalizzazione di 10 milioni di fascicoli di Tribunali, Corti d’appello e Corte di Cassazione
  • Realizzazione del c.d. ‘Data Lake’ che comprende sei sistemi di conoscenza integrata dei dati:
    • Sistema di anonimizzazione delle sentenze civili e penali
    • Sistema di gestione integrato per il monitoraggio delle attività degli uffici giudiziari
    • Sistema di gestione e analisi dei processi civili
    • Sistema di gestione e analisi dei processi penali
    • Sistema di statistiche avanzate sui processi civili e penali
    • Sistema automatizzato per l’identificazione del rapporto vittima – autore del reato
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Argomenti trattati

Aziende

C
csm
S
Sogei

Approfondimenti

G
giustizia digitale
P
Pnrr

Articolo 1 di 4