Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Gli auguri di Natale? Nella PA si fanno via e-mail

Il ministro Brunetta ha firmato una circolare in cui invita le amministrazioni pubbliche a utilizzare la posta elettronica per lo scambio epistolare degli auguri, in particolarenel periodo natalizio

12 Nov 2009

Il programma di dematerializzazione del ministro Renato Brunetta
passa anche per gli auguri di Natale. Il ministro della PA e
Innovazione ha firmato una circolare con
la quale invita le amministrazioni pubbliche a utilizzare la posta
elettronica per lo scambio epistolare degli auguri, in particolare
di quelli nel periodo natalizio. Nella circolare il Ministro
Brunetta ricorda che “i sistemi di comunicazione elettronica in
uso presso le pubbliche amministrazioni consentono di scambiare
informazioni e contenuti istituzionali tra gli uffici con maggiore
celerità e minori costi rispetto a quanto è, sino ad ora,
avvenuto attraverso i mezzi basati sull’inoltro cartaceo di
documenti. L’estensione dell’uso di questi mezzi di
comunicazione può, quindi, aiutare le pubbliche amministrazioni a
fare un più efficiente uso delle risorse a disposizione e a
raggiungere migliori livelli di economicità in ogni espressione
della propria attività”.

Da qui il richiamo all’attenzione alla sensibilità e
all’attenzione di tutte le pubbliche amministrazioni
sull’opportunità di utilizzare tali sistemi di comunicazione
anche per lo scambio epistolare di auguri, che tradizionalmente
avviene in occasione delle festività, in particolare natalizie,
tra i vertici politico-istituzionali e amministrativi, tra i
dirigenti, impiegati. L’uso della posta elettronica consentirebbe
infatti di evitare il notevole aggravio di spesa e di attività che
l’invio dei biglietti di auguri cartacei ogni anno comporta per
ciascuna Amministrazione – conclude Brunetta -. Si ricorda, tra
l’altro, che la possibilità di servirsi dello strumento di
comunicazione elettronica è ora agevolata dalla pubblicazione, sui
siti Internet di tutte le pubbliche amministrazioni, degli
indirizzi di posta elettronica istituzionale e dei numeri di
telefono dei dirigenti pubblici e dei segretari comunali e
provinciali, disposta in attuazione dell’art. 21, comma 1, della
legge 18 giugno 2009, n.69".