Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

I farmaci contraffatti si scovano online

L’Istituto superiore di Sanità ha lanciato un sito ad hoc in collaborazione con Impact Italia, Aifa e Comando Carabinieri per la tutela della Salute

16 Dic 2009

L’Istituto Superiore di Sanità ha realizzato il sito
www.impactitalia.gov.it per contrastare la diffusione di farmaci
contraffatti. Il sito si pone il triplice obiettivo di informare i
cittadini sull’entità e la diffusione di farmaci contraffatti,
scoraggiarlo dall’acquistare farmaci online o da altri canali non
autorizzati e coinvolgerlo in azioni di contrasto.

Sono stati ideati due sportelli online aperti al pubblico: lo
sportello ‘segnalazioni’ per segnalare casi, anche solo
sospetti, di farmaci contraffatti con cui il cittadino può essere
entrato in contatto, e lo sportello ‘L’esperto risponde’
tramite il quale il cittadino può porre domande specifiche sul
problema della contraffazione farmaceutica.

Le segnalazioni e le domande dei cittadini sono gestite tramite un
network collaborativo sviluppato dall’Unità Informatica del
Dipartimento del Farmaco. Questa piattaforma consente
l’interconnessione delle istituzioni governative che partecipano
alle attività di Impact Italia e la loro cooperazione attraverso
lo scambio immediato di comunicazioni, informazioni e
documenti.

L’Italia è stato il primo paese europeo e uno dei primi al mondo
a costruire una struttura trasversale fra le diverse
amministrazioni interessate al problema della contraffazione dei
farmaci quale è Impact Italia.