PA

Spid, Infocert si accredita per la firma elettronica qualificata

Alba leasing, Factorit e Fundstore tra i primi ad avvalersi del servizio. Il Cio Carmine Auletta: “Ora sarà possibile autorizzare transazioni utilizzando il sistema pubblico di identità digitale”

12 Dic 2019

A. S.

Offrire a tutti cittadini dotati di Spid l’opportunità di completare la procedura d’identificazione per l’ottenimento della firma digitale qualificata, attraverso l’autenticazione di livello 2 con il sistema pubblico di identità digitale. Sarà possibile grazie al fatto che Infocert, Qualified trust service provider di Tinexta Group, ha completato l’accreditamento come service provider privato Spid per semplificare il processo di rilascio online della Firma Digitale.

Così grazie a InfoCert ogni utente che abbia un’identità SPID attiva – a prescindere da quale sia l’Identity Provider scelto – potrà ottenere una firma digitale qualificata direttamente online in meno di cinque minuti e, in caso di firma remota, potrà anche attivarla immediatamente. La funzionalità sarà disponibile sia per i clienti corporate di InfoCert che per i clienti retail che accedono su infocert.it per acquistare prodotti di firma quali la Wireless Key, la Firma Remota, la Business Key o la Smart Card. 

“Grazie a questo accreditamento, riusciamo a semplificare il processo di richiesta online di certificati di firma – spiega Carmine Auletta, Cio di InfoCert – Ancora una volta, InfoCert conferma la sua leadership nel processo di digitalizzazione del Paese. Siamo il primo operatore a portare sul mercato una soluzione capace sia di semplificare il processo di identificazione sia di consentire, grazie al connubio tra Spid e Firma digitale, di concludere transazioni digitali utilizzando Spid”.

WHITEPAPER
Telemedicina: come attivare una valida rete ospedale-medici-territorio
PA
Sanità

I cittadini in possesso di un’identità Spid – spiega InfoCert in una nota – possono ora utilizzarla per interagire non solo con le Pubbliche Amministrazioni ma anche con tutte le aziende private con cui dialogano abitualmente quali banche, assicurazioni, operatori telefonici e altre grandi imprese, per aprire un conto corrente, sottoscrivere una polizza o richiedere una nuova Sim direttamente online, anche dal proprio smartphone. “Da parte loro – prosegue la nota – le imprese private possono offrire questa vantaggiosa opportunità ai propri clienti, senza dover effettuare alcuna procedura di accreditamento per diventare Service Provider Privati: è InfoCert infatti,  in qualità di Service Provider del Sistema Spid e al contempo Certification Authority, a servirsi dell’autenticazione Spid per l’identificazione degli utenti online e rilasciare loro un certificato di firma con cui sottoscrivere la richiesta di un prodotto o un servizio, come quelli sopra menzionati.

Tra le realtà che hanno già scelto di cogliere la nuova opportunità offerta da InfoCert ci sono Alba Leasing, operatore nel settore della locazione finanziaria, Factorit, società di Factoring del Gruppo Banca Popolare di Sondrio, e Fundstore, marketplace online di Fondi Comuni di Investimento e Sicav.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

C
Carmine Auletta

Aziende

I
infocert

Approfondimenti

F
firma digitale
I
identità digitale
S
spid

Articolo 1 di 4