In Emilia-Romagna Spid si attiva (anche) in farmacia - CorCom

AGENDA DIGITALE

In Emilia-Romagna Spid si attiva (anche) in farmacia

Protocollo di intesa tra la Regione e le associazioni di categoria: i punti vendita diventano anche “sportelli” di attivazione dell’identità digitale. Obiettivo: contribuire a diffondere l’Fse. In campo Lepida

02 Mar 2020

Nel mese di febbraio è stato compiuto un importante passo per aumentare la sempre più capillare presenza di sportelli per il rilascio dell’identità LepidaID sul territorio emiliano-romagnolo. A seguito del protocollo di intesa che Regione Emilia-Romagna ha siglato con le Associazioni di categoria dei Farmacisti per gli anni 2019-2020, è stato infatti definito un percorso che, con la fattiva collaborazione di Lepida, sta rendendo le farmacie punti di attivazione delle credenziali Spid LepidaID, funzionali all’attivazione del Fascicolo Sanitario Elettronico. In coerenza con l’accordo siglato, il personale della farmacia effettua il riconoscimento a vista e conclude l’attivazione di LepidaID per quei cittadini che, autonomamente, hanno già provveduto alla fase di pre-registrazione online; in alternativa, supporta il cittadino nell’ottenimento dell’identità digitale LepidaID, utilizzando una seconda modalità, realizzata proprio a favore delle persone meno digitalizzate e quindi meno autonome nella registrazione online. Entrambe le modalità seguono il modello Spid, nel rispetto delle procedure definite da Lepida, in accordo con le regole emesse da Agid. Alla fine del percorso di attivazione dell’identità digitale, il cittadino può essere supportato dal personale della Farmacia fino all’attivazione del proprio Fascicolo Sanitario. Al momento ha aderito all’iniziativa circa il 70% delle oltre 1.300 farmacie presenti sul territorio regionale e, già durante il mese di febbraio, sono state abilitate all’attivazione dell’identità digitale Spid LepidaID le prime farmacie sul territorio di Imola, che si vanno ad aggiungere agli attuali 222 sportelli già attivi presso gli Enti dell’Emilia-Romagna e oltre. Nei mesi di gennaio e febbraio Lepida, in collaborazione con le Aziende sanitarie di riferimento e le Associazioni di categoria, ha organizzato ed erogato circa 40 sessioni formative, necessarie per fornire ai singoli farmacisti gli strumenti e le conoscenze idonei per svolgere il ruolo di operatore LepidaID; si è condiviso il materiale formativo, che resta a disposizione per la consultazione a tutti i discenti, comprensivo di due tutorial per una rapida visualizzazione delle procedure in caso di dubbi.

Il lavoro e la collaborazione tra i vari soggetti coinvolti sta portando a risultati significativi. Attualmente, nel territorio emiliano-romagnolo sono stati già formati 1.245 farmacisti e sono 25 le farmacie di Imola che stanno svolgendo il ruolo di sportello LepidaID e il supporto necessario al cittadino per l’attivazione del Fascicolo Sanitario Elettronico. Entro il mese di marzo saranno terminate le sessioni formative e si stabilirà con ciascuna Azienda la partenza delle farmacie del proprio territorio. L’elenco degli Enti e delle farmacie abilitate è continuamente aggiornato e disponibile al link http://6tOZfP34.chaos.cc

 

@RIPRODUZIONE RISERVATA