INNOVAZIONE

Inps lancia il Consulente Digitale per le pensioni, ecco come funziona

Il servizio nell’ambito dei progetti finalizzati alla realizzazione del Piano operativo del Pnrr. Obiettivo è semplificare il flusso di domanda dei pensionati in possesso dei requisiti previsti e ridurre la percentuale di errori

06 Apr 2022

F. Me

inps

Arriva il Consulente digitale delle pensioni per individuare fruitori di diritti inespressi e “guidare i pensionati attraverso un percorso semplice volto a verificare se hanno diritto a prestazioni aggiuntive collegate con la propria pensione”. Lo si legge in un messaggio dell’Inps: il servizio è lanciato nell’ambito dei progetti finalizzati alla realizzazione del Piano operativo del Pnrr, con determinazione del Direttore generale dell’Inps n. 1 del 3 gennaio.

Le prestazioni attualmente proposte dal servizio riguardano il bonus quattordicesima (c.d. somma aggiuntiva), il supplemento di pensione e l’integrazione al trattamento minimo. Altre prestazioni verranno integrate nel corso dell’anno.

“Lo scopo del percorso guidato è di semplificare il flusso di domanda dei pensionati in possesso dei requisiti previsti e, al contempo – spiega Inps – di ridurre la percentuale di errori in fase di presentazione della domanda, limitando la proposizione di richieste prive dei necessari requisiti previsti dalla normativa vigente”.

Nelle prime settimane di operatività il servizio di consulenza digitale sarà aperto a una platea di utenti limitata, che riceverà una notifica sia tramite MyInps sia attraverso e-mail, per essere gradualmente e rapidamente esteso a tutti i pensionati.

Il servizio è disponibile sul portale www.inps.it, digitando nel motore di ricerca “Consulente digitale” e selezionando tra i risultati il Servizio “Consulente digitale delle pensioni”, oppure tramite il menu “Prestazioni e Servizi” > “Servizi”, sotto la lettera “C”.

Il consulente online è raggiungibile anche al seguente link: https://serviziweb2.inps.it/AS0207/ConsulenteDigitalePensionatoWEB/

Il servizio è fruibile da smartphone, tablet e sistemi desktop ed è accessibile sia senza effettuare il login nella sezione MyInps sia dopo avere inserito le proprie credenziali (Spid di livello 2 o superiore, Carta di identità elettronica 3.0 (Cie) o Carta Nazionale dei Servizi (Cns). In quest’ultimo caso sarà personalizzata l’interfaccia e semplificato il percorso, con i consigli specifici per l’utente.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

I
inps

Approfondimenti

C
consulente digitale
P
Pnrr

Articolo 1 di 2