SERVIZI ONLINE

Isee, come calcolarlo velocemente: Inps battezza il nuovo portale unico

Velocizzata la procedura per raccogliere i dati reddituali di tutti i componenti del nucleo familiare. Il nuovo sito unifica le varie modalità di acquisizione in un solo punto di accesso. Ecco come funziona

Pubblicato il 13 Apr 2023

inps-121214165908

Isee “semplificato” per cittadini e utenti. È infatti online il nuovo Portale Unico Isee rilasciato dall’Inps. Il nuovo sito sviluppato dall’Istituto unifica le varie modalità di acquisizione dell’Isee in un unico punto di accesso, sostituendo tutti i portali preesistenti.

La navigazione, fa sapere l’Inps, “assistita da tutorial, è semplice, intuitiva e indirizza agevolmente alla stesura dell’Isee precompilato, la modalità prescelta da oltre l’80% dei cittadini che hanno redatto la loro dichiarazione online”.

I vantaggi del portale unico

Nel dettaglio, una prima importante semplificazione dell’Isee precompilato riguarda il superamento della necessità per il dichiarante di inserire gli elementi di riscontro reddituali e patrimoniali relativi agli altri componenti maggiorenni del nucleo familiare: adesso, l’autorizzazione alla precompilazione dei dati che li riguarda, può essere concessa dai medesimi mediante accesso diretto al Sistema Informativo dell’Isee con la propria identità digitale, ossia Spid (almeno di Secondo livello), Cie o Cns.

Le informazioni precompilate fornite dall’Agenzia delle Entrate riguardano: il reddito complessivo Irpef e altri redditi, le spese sanitarie per i disabili, il contratto di locazione, il patrimonio immobiliare detenuto in Italia, il patrimonio mobiliare detenuto in Italia, nonché i trattamenti assistenziali, previdenziali e indennitari non soggetti a Irpef erogati direttamente dall’Inps, nei casi previsti dalla normativa.

Come funziona il nuovo sito

Tutti i dati precompilati possono essere accettati o modificati, fatta eccezione per i trattamenti erogati dall’Inps e per le componenti già dichiarate ai fini fiscali. Sarà necessario dare l’assenso al precaricamento in automatico dei dati che vengono prelevati dall’ultima Dichiarazione Sostitutiva Unica presentata all’Inps.

Una volta entrati nel nuovo Portale e dato il proprio consenso al trattamento dei dati personali, sarà possibile consultare una dichiarazione già presentata oppure compilarne una nuova selezionando una o più opzioni tra le prestazioni che si intendono richiedere (per esempio: assegno unico, reddito di cittadinanza…). In base alle scelte effettuate, sarà proposta in automatico la Dsu mini o la Dsu integrale (necessaria per richiedere l’Isee università, l’Isee socio-sanitario in presenza di disabili anche ricoverati, l’Isee minorenni in presenza di genitori non coniugati e non conviventi).

Con la Dsu integrale è quindi possibile ottenere contestualmente più indicatori, presentando una sola Dichiarazione e la modalità di Isee precompilato offre il grande vantaggio di avere immediatamente l’attestazione Isee. Prosegue anche così il percorso evolutivo dell’Inps orientato all’innovazione e alla semplificazione dei servizi per i cittadini e le altre pubbliche amministrazioni. Il nuovo Portale Unico Isee è disponibile all’indirizzo https://servizi2.inps.it/servizi/PortaleUnicoIsee.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!


Aziende


Canali

Articoli correlati

Articolo 1 di 5