Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

INNOVAZIONE

La PA alla sfida e-skill: formazione continua chiave di volta

A Forum PA 2019 le Academy offrono decine di ore di lezione gratuita con esperti del settore. Obiettivo: contribuire a creare il dipendente 4.0. In campo anche il Team Digitale

06 Mag 2019

F. Me

Le competenze digitali sono la “bestia nera” dell’Italia che vuole innovare. Nella PA la necessità di iniettare e-skill nella burocrazia è tanto più urgente alla luce del salto nel digitale che progetti chiave – Anpr, Spid, PagoPA – faranno fare alla nostra macchina burocratica. Non è un caso dunque che la ministra della PA, Giulia Bongiorno, nell’annunciare  la nuova “infornata” di assunzioni abbia evidenziato la necessità di personale in grado di governare i  processi di innovazione.

In questa chiave va letto il progetto della Funzione Pubblica, finanziato con i fondi del Pon Governance e coordinato da Agid: Competenze digitali per la PA che intende rafforzare le competenze digitali di base dei dipendenti pubblici e  diffondere una visione comune sui temi della cittadinanza digitale, dell’e-government e dell’open government. Si punta a realizzare:

  • un modello di riferimento contenente un set minimo di competenze digitali trasversali richieste a un dipendente pubblico
  • una piattaforma applicativa per l’erogazione di test di autovalutazione e di verifica a seguito di interventi formativi per i dipendenti delle PA destinatarie dell’intervento. L’infrastruttura sarà predisposta in modo da assicurarne il riuso per ulteriori attività di verifica delle competenze possedute dai dipendenti della PA in relazione a specifici settori e/o ambiti tematici. Per assicurare l’utilizzo agevole della piattaforma sarà allestito un servizio di help desk dedicato
  • interventi formativi, messi a disposizione da parte del DFP, in modalità e-learning destinati al personale della PA sulla base di una rilevazione strutturata e omogenea dei gap formativi in ambito digitale. Le amministrazioni potranno ricorrere a specifici interventi formativi sulla base dei fabbisogni formativi elaborati attraverso l’acquisizione dei risultati dei test di autovalutazione cui si sono sottoposti i dipendenti selezionati.

Sul piatto ci sono 5milioni di euro per il 2018-2021.

Anche Forum PA dedica molto spazio alla formazione. In occasione dell’edizione 2019, in scena al Convention Center la Nuvola di Roma, (dal 14 al 16 maggio) è previsto un fitto calendario di occasioni per imparare e lavorare con i formatori delle Academy FPA. Le sessioni, della durata di 50 minuti ciascuna, si svolgeranno in uno spazio dedicato all’interno della Manifestazione e quest’anno avranno un’impostazione ancora più pratica. Decine di ore di formazione gratuita realizzate in collaborazione con organizzazioni e persone attive nella formazione e nei processi di cambiamento all’interno delle amministrazioni).

Quest’anno la novità è rappresenta dalla collaborazione tra FPA e il Team Digitale che  organizza otto Academy nei tre giorni di Manifestazione.

Il programma è in aggiornamento sulla pagina della Manifestazione.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4