Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL PROGETTO

Lepida e Csi Piemonte alleate sui big data

Le due in house mettono in comune il patrimonio informativo con l’obiettivo di disegnare servizi e soluzioni della pubblica amministrazione ad alto valore tecnologico

31 Mag 2018

Inizia un interessante percorso di sperimentazione tra lepidaspa e Csi Piemonte su un tema di grande attualità come i Big Data. Anche grazie alle sinergie attivate in Assinter – l’associazione che mette in rete e valorizza il lavoro delle società in house pubbliche – Emilia-Romagna e Piemonte sono già al lavoro per capitalizzare i rispettivi patrimoni di strumenti e dati, con l’obiettivo di disegnare servizi e soluzioni per i Big Data della Pubblica Amministrazione.

Nello specifico, Regione Piemonte ha di recente realizzato grazie a Csi una piattaforma per il processamento, l’analisi, l’interpretazione e la restituzione di informazioni ricavate da Big Data, denominata Yucca: soluzione completamente open source, compliant con le normative sulla privacy e già riusabile in cloud (e non) da soggetti esterni. Dall’altro lato, in attuazione della LR 11/2004 come modificata nel 2017, l’Emilia-Romagna con lepidaspa gestisce EmiliaRomagnaWiFi, una grande ed estesa rete WiFi in Banda Ultra Larga con un target di oltre 4mila punti di accesso WiFi sul territorio, ed attualmente con oltre 3mila punti accesi e interconnessi con la rete in fibra ottica Lepida. Un obiettivo di questa sperimentazione è analizzare, interpretare e disegnare i flussi assolutamente anonimi degli utenti WiFi su tutto il territorio emiliano-romagnolo, in modo da progettare o ritarare le politiche di mobilità urbana, la gestione degli eventi, della sicurezza, del turismo, in ottica smart city.

Nell’ambito di questa sperimentazione, un altro importante risultato atteso per la Pubblica Amministrazione – il cui operato è geneticamente differente dal mondo delle imprese, e risponde a parametri etici e di privacy sempre più stringenti – è selezionare, attraverso le potenzialità della piattaforma Yucca, attraverso algoritmi scelti ad hoc nuovi e funzionali modelli Big Data di interesse pubblico dai quali progettare nuovi servizi di utilità pubblica.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

A
assinter
B
big data
C
csi piemonte
L
lepida

Articolo 1 di 5