Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Online consorzi e società patecipate pubbliche

06 Apr 2009

«Nell'ambito dell'Operazione Trasparenza avviata dal
ministro Renato Brunetta, il ministero per la Pubblica
Amministrazione e l'Innovazione pubblica online l'elenco
dei consorzi e delle società a totale o parziale partecipazione da
parte delle Amministrazioni pubbliche, così come previsto
dall'articolo 1, commi dal 587 al 591, della legge Finanziaria
2007».

Ad annunciarlo una nota del dicastero di palazzo Vidoni. La banca
dati consultabile tramite il sito www.innovazionepa.it oppure
direttamente sul sito www.consoc.it contiene le informazioni
riguardanti la misura della partecipazione, la durata
dell'impegno, l'onere complessivo a qualsiasi titolo
gravante per l'anno 2008 sul bilancio dell'amministrazione,
il numero dei rappresentanti dell'amministrazione negli organi
di governo nonchè il trattamento economico complessivo a ciascuno
di essi spettante.

Complessivamente si tratta di 2.291 consorzi e 4.461 società
partecipati dalle Pubbliche amministrazioni con 23.410
rappresentanti negli organi di governo. Nel 2007 i consorzi erano
2.064, le società partecipate 3.960 e i rappresentanti negli
organi di governo 19.569. Si ricorda infine che il prossimo 30
aprile scadono i termini per le dichiarazioni relative all'anno
2009 che le singole Pubbliche amministrazioni devono trasmettere
online al sito www.consoc.it.

Nel caso di mancata o incompleta comunicazione dei dati, il comma
588 della Legge Finanziaria 2007 vieta «l'erogazione di somme
a qualsivoglia titolo da parte dell'amministrazione interessata
a favore del consorzio o della società, o a favore dei propri
rappresentanti negli organi di governo degli stessi». Inoltre il
comma 589 prevede che «una cifra pari alle spese da ciascuna
amministrazione sostenuta nell'anno venga detratta dai fondi a
qualsiasi titolo trasferiti a quella amministrazione dallo Stato
nel medesimo anno».