Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Prato spinge sull’Ict. Intesa con il ministero della PA

Dematerializzazione e servizi innovativi i cavalli di battaglia dell’accordo. Turatto (Ddi): “Passo avanti nella riduzione dei costi delle burocrazia”

26 Mar 2010

Assicurare una migliore qualità dei servizi per i cittadini e le
imprese attraverso lo sviluppo di un’azione sinergica volta alla
semplificazione delle procedure amministrative. E’ questo
l’obiettivo contenuto nel Protocollo
d’intesa sottoscritto dal Ministero per la Pubblica
amministrazione e l’Innovazione e dal Comune di Prato per
raccordare tutti i servizi che le varie amministrazioni pubbliche
(locali e centrali) erogano ai cittadini.
La collaborazione avvierà le iniziative connesse agli obiettivi
del Piano di E-gov 2012, in tutto ciò che riguarda la
collaborazione tra il Comune di Prato e gli Enti pubblici operanti
sul territorio, compresa la dematerializzazione e la
semplificazione normativa dei servizi offerti ai cittadini-clienti.
“L’interesse del Ministero – commenta l’assessore
all’Innovazione Tecnologica del Comune di Prato Annalisa
Nocentini
– ci onora e crediamo che la sigla di questo
protocollo possa rappresentare un potente acceleratore del processo
di modernizzazione della città. Siamo molto orgogliosi di
diventare un partner privilegiato e strategico del governo per
portare avanti il piano nazionale di e-government”.

L’accordo prevede, inoltre, l 'istituzione di un Gruppo di
lavoro composto da quattro membri designati dai due enti firmatari,
con diverse mansioni. Tra queste spiccano l’individuazione delle
modalità per il riuso e la diffusione delle buone pratiche
sperimentate nel Comune di Prato, le proposte di soluzioni per
migliorare la qualità e l'efficienza dei servizi erogati ai
cittadini, la proposta di modifiche normative che possano ridurre i
tempi di conclusione delle procedure al fine di ridurre i costi
della burocrazia a carico delle famiglie e delle imprese.

Il Gruppo di lavoro potrà avvalersi del supporto del Dipartimento
per la Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione (DigitPA) o
di altre Amministrazioni pubbliche a seconda dell'ambito
d'intervento o del progetto strategico.
Il protocollo sottoscritto si inserisce all'interno di un
quadro d'azione già avviato dal Comune di Prato al fine di
digitalizzare gli scambi informativi tra gli Enti territoriali e di
semplificare le procedure amministrative per migliorare il
funzionamento della Pubblica amministrazione e fornire servizi
migliori e più efficienti ai cittadini. A margine dell’incontro
è stato anche annunciato che dal 26 aprile prossimo sarà attivata
la posta elettronica certificata per tutti i cittadini: le
comunicazioni inviate per posta elettronica avranno, quindi, lo
stesso valore legale di una raccomandata. “Si tratta – osserva il
capo del Dipartimento per la digitalizzazione della pubblica
amministrazione Renzo Turatto– un ulteriore passo
avanti per ridurre i costi della burocrazie a carico dei
cittadini”.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link