Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

CONCORRENZA

Processo civile telematico, l’Antitrust chiude il caso Net Service

Accolta l’istanza di revoca presentata dalla società nell’ambito dell’indagine sui software del Pct. L’Autorità ritiene “condivisibile la rinnovata rappresentazione del mercato”. Il ceo Ortolani: “Confermata la nostra capacità di stare sul mercato in assoluto rispetto delle regole”

30 Apr 2019

F. Me

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha accolto l’istanza di revoca presentata da Net Service nell’ambito del procedimento A490 – Software Processo Civile Telematico, ritenendo condivisibile la rinnovata rappresentazione del mercato offerta dalla società.

Nel 2016 l’Autorità aveva aperto un procedimento per accertare un eventuale abuso di posizione dominante in merito al Processo Civile Telematico. Successivamente l’Agcm aveva chiuso il procedimento senza accertare alcun illecito da parte dell’azienda bolognese e aveva accolto i tre impegni presentati: la riorganizzazione aziendale, il blog, la documentazione di reportistica.

Nel settembre 2018, Net Service ha presentato istanza di revoca di tali impegni. Nell’ottobre 2018 l’Autorità ha avviato un ulteriore procedimento per verificare se c’erano elementi tali da giustificare la revisione totale o parziale degli impegni assunti. Con il provvedimento del 15 aprile 2019, l’Agcm ha deciso di accogliere integralmente l’istanza di revoca avanzata dalla Società.

 È la prima volta che l’Autorità accoglie un’istanza di revoca. “Con estrema soddisfazione – commenta Gianluca Ortolani, Ceo di Net Service – si conclude così una vicenda che non sarebbe dovuta nemmeno iniziare. La notizia della revoca, con il suo primato, conferma la nostra capacità di stare sul mercato in assoluto rispetto delle regole, a tutela dei clienti, di tutti i colleghi del Gruppo Net Service, del territorio e dei partner”. Nell’istanza l’azienda bolognese è stata assistita dallo studio legale Lipani Catricalà & Partners.

Net Service progetta e sviluppa sistemi informativi integrati per semplificare processi complessi e migliorare i flussi di lavoro di Medie e Grandi Imprese, Ordini Professionali, Enti e Pubbliche Amministrazioni Centrali e Locali. Oltre a Giustizia Metropolitana , specificamente per la Pubblica Amministrazione Net Service ha sviluppato anche Solido Legal Case Management System, la verticalizzazione di Astrea Digital Platform adottata dalla Corte per la tutela brevettuale unitaria in Europa. Nell’ottobre 2018 Net Service ha ideato e realizzato Net Service Digital Hub, il polo per la Digital Transformation dedicato alla condivisione della cultura digitale e rivolto ad aziende, innovatori e Pubblica Amministrazione, con oltre 800 mq di ambienti polifunzionali, interattivi e tecnologici.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

A
Antitrust
P
processo civile telematico