Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

AGENDA DIGITALE

Smart city, approvate 26 idee del Cnr

I progetti nell’ambito del bando Miur riguardano mobilità, salute, energia, ambiente, informatica ed educazione. Il presidente Nicolais: “Premiato il lavoro dei nostri ricercatori”

31 Mag 2012

F.Me.

Il Consiglio nazionale delle ricerche scnede in campo per le smart city. Il Cnr è presente in ben 26 delle 38 idee progettuali approvate per il bando Smart Cities and Communities del ministero per l’Istruzione, l’università e la ricerca scientifica. Smart Cities è rivolto alle quattro regioni della ‘convergenza’: Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, con il coinvolgimento dei Pon (Piani operativi nazionali).

Nelle idee Cnr approvate nell’ambito delle città intelligenti rientrano temi quali mobilità, salute, fonti energetiche rinnovabili e reti elettriche, efficienza energetica e riduzione della CO2, cloud computing ed e-government, educazione, turismo.

“Sono molto soddisfatto di questo importante risultato – dichiara il presidente del Cnr, Luigi Nicolais – in particolare perché premia il lavoro di squadra dei nostri ricercatori e risponde all’ampiezza disciplinare del nostro ente”.

Le Smart Cities si inseriscono anche nella strategia di Horizon 2020, il programma quadro di Ricerca e innovazione della Commissione europea per il 2014-2020, che riserverà una consistente parte delle proprie risorse per ricerca e sviluppo proprio alle comunità.

A breve, i proponenti saranno invitati a realizzare i progetti esecutivi che passeranno alla seconda fase di valutazione.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link