Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Valducci: per la PA modello Tv digitale

La proposta del presidente della Commissione Trasporti e Tlc: “Passaggio progressivo, con tempi precisi, dei servizi della Pubblica amministrazione dalla carta al digitale. Ci aiuterà anche a combattere la corruzione”

22 Nov 2010

“Bisogna pensare ad uno switch-off dalla carta al digitale anche
per i servizi della pubblica amministrazione, sul modello di quanto
è stato fatto nella televisione con il passaggio dall’analogico
al digitale terrestre”: lo ha detto Mario Valducci, presidente
della Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni della Camera
dei Deputati, intervenendo al convegno “Futuro Fotonico”
organizzato da Alcatel Lucent nella sua sede di Vimercate.

Secondo Valducci, vanno individuate “precise tempistiche” di
switch-off attraverso intese fra Stato, Regioni e amministrazioni
locali per il passaggio progressivo alla fruizione digitale di
singoli servizi erogati dalla Pa. “Alimentare la domanda digitale
dei cittadini rappresenta un elemento importante per favorire lo
sviluppo delle tecnologie Ict e dare un quadro di riferimento agli
investimenti in innovazione”, ha osservato Valducci secondo il
quale tra i vantaggi della digitalizzazione, oltre alla
qualificazione dei servizi della pubblica amministrazione e alla
maggior efficienza della macchina pubblica, vi è anche quello
della trasparenza “che consente di combattere con più efficacia
la corruzione”.