IL PROGETTO

Via al Padrion, sprint alla transizione digitale nella regione adriatica-ionica

L’iniziativa affronta la sfida comune dell’innovazione e della capacità trasformativa delle pubbliche amministrazioni. A Lepida il coordinamento delle attività che vedono coinvolte enti di Albania, Croazia, Grecia, Italia, Montenegro, Macedonia del Nord e Serbia

Pubblicato il 02 Apr 2024

Enzo Lima

Man,Uses,Smart,Phone,,Laptop,Computer,,World,Currencies,,Bitcoin,Wallet

Il progetto PAdrion (Public Administrations facing Digital transformation as a community in the Adrion area) è stato selezionato per il finanziamento nell’ambito del Programma di cooperazione Interreg Ipa Adrion 2021-2027. Il progetto affronta la sfida comune della trasformazione digitale e della capacità innovativa delle Pubbliche Amministrazioni. Lepida coordinerà il progetto che coinvolge organizzazioni pubbliche (Comuni e associazioni fra Comuni, Agenzie di sviluppo pubblico regionale) provenienti da Albania, Croazia, Grecia, Italia, Montenegro, Macedonia del Nord e Serbia che si trovano di fronte a sfide territoriali simili legate alla transizione digitale.

Il ruolo del Comune di Piacenza

A livello locale il Comune di Piacenza è partner del progetto e porterà avanti una soluzione legata alle donne e al digitale, siano esse donne amministratrici della PA o comuni cittadine. PAdrion vuole quindi affrontare la sfida comune della trasformazione digitale e rafforzare la capacità innovativa per sostenere una regione adriatica e ionica più intelligente. L’obiettivo generale è promuovere lo sviluppo sostenibile, migliorare la fornitura di servizi pubblici e favorire la crescita economica e la coesione sociale affrontando le sfide territoriali legate alla transizione digitale con un focus sulle donne. PAdrion esporterà nella regione adriatica-ionica il modello regionale delle Comunità Tematiche e delle Agende Digitali Locali mediante un approccio transnazionale che coinvolge stakeholder provenienti da diverse regioni per creare un ambiente collaborativo e per promuovere strumenti basati sulle esigenze dei diversi territori. L’avvio è previsto presumibilmente a maggio-giugno, dopo la fase di negoziazione con l’Autorità di gestione Ipa Adrion.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5