Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

I DATI

Vola la e-fattura: oltre 30 milioni i documenti inviati alla PA

I numeri dell’Agenzia delle Entrate: 111mila operazioni B2B. Boom della precompilata: in un anno inviati online 2,4 miliardi di dichiarazioni dei redditi

01 Feb 2018

F. Me

Vola la fatturazione elettronica. A dimostrarlo sono i numeri annunciati oggi dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, parlando alla presentazione dei risultati 2017: sono state gestite 30,2 milioni di fatture PA e 111mila relative alle operazioni B2b.

Aumenta anche il numero di visite al cassetto fiscale: 27 milioni le consultazioni eseguite, il 17% in più rispetto al 2016. Ruffini ha anche sottolineato come nel 2017 sono stati erogati complessivamente, a famiglie e imprese, 16,2 miliardi di euro di rimborsi. E dal 2018 i tempi dei rimborsi Iva si ridurranno mediamente da 90 a 70 giorni.

Infine lo scorso anno 2,4 miliardi di 730 precompilati sono stati inviati online direttamente dai cittadini, il 71% in più rispetto al 2015.

A crescere anche i risultati sul fronte della lotta all’evasione fiscale. L’attività di recupero quest’anno  ha riportato nelle casse dello Stato 20,1 miliardi di euro, con un aumento del 5,8% rispetto al 2016. Di questi, 11 derivano da versamenti diretti in seguito a controlli, 1,3 miliardi di euro da lettere per la “compliance”,  400 milioni dagli accertamenti sulle richieste di adesione alla prima voluntary disclosure e 7,4 miliardi da ruoli, di cui una parte rilevante si deve alla definizione agevolata delle cartelle, la cosiddetta rottamazione, che ha portato un gettito che nel 2017 ha superato i 6,5 miliardi di euro. Solo una quota – 4 miliardi – sono stati riscossi per conto dell’Agenzia delle Entrate, mentre le riscossioni Inps e Inail ammontano a 1,5 miliardi circa. L’importo incassato per conto dei Comuni ammonta a 0,5 miliardi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5