Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LE NOMINE

Garante Privacy, countdown per il rinnovo. In corsa 357 candidati

Il Collegio dell’Autorità scade il prossimo 19 giugno. Depositati i cv alle Camere. Spiccano i nomi di esperti digitali. Ecco la lista

24 Mag 2019

Federica Meta

Giornalista

Inizia il conto alla rovescia per la nomina dei componenti del nuovo Garante Privacy il cui collegio scade il 19 giugno prossimo. Il Collegio del Garante è composto da quattro membri eletti dal Parlamento, due dalla Camera e due dal Senato, i quali rimangono in carica per un mandato di sette anni non rinnovabile. I quattro componenti avranno poi il compito di eleggere il Presidente del Collegio e in caso di pareggio sarà eletto il più anziano.

Alla Camera e al Senato sono arrivati complessivamente 357 curriculum. Tra i nomi spiccano quelli esperti in digitale, tema cruciale nell’evoluzione della legislazione sulla tutela dei dati personali.

Tra i cv inviati alle due Camere quello di Luca Bolognini, presidente dell’Istituto Italiano per la Privacy e la Valorizzazione dei Dati oppure quello di Stefano Aterno, avvocato e consulente in materia di privacy e sicurezza informatica.

L’avvocati Anna Cataleta, è attualmente responsabile Dati del Garante Infanzia nonché Senior Legal Advisor inP4I-Partners4Innovation, la società di consulenza del Gruppo Digital360.

Alberto Gambino è direttore del Dipartimento Privacy dello Studio Legale Gambino, con expertise in data protection e implementazione del Gdpr. Gambino è anche presidente dell’Accademia Italiana del Codice di Internet.

Michele Gorga è Avvocato, iscritto dal 1991 all’albo del Consiglio dell’ordine degli avvocati di Salerno. Dal 2015 su designazione del Csm è giudice ausiliario della corte di appello di Roma, assegnato alla prima sezione civile nelle cui materie di competenza rientrano i giudizi sulla tutela della privacy. Dal 2018 è data protection officer per aziende e pubbliche amministrazioni.

Oreste Pollicino è professore ordinario di diritto costituzionale all’università Bocconi di Milano. E’ membro del gruppo di esperti per redigere la strategia nazionale sull’intelligenza artificiale nominato dal ministero dello Sviluppo economico. Tra gli incarichi internazionali è membro del multistakeholder forum on disinformation nominato dal Dg connect della Commissione europea, oltre che del gruppo di esperti sulle fake news nominato dal direttore generale del Dg connect della Commissione europea.

Da segnalare anche Stefano Quintarelli, ex deputato Scelta Civica, High-Level Expert Group on Artificial Intelligence della Commissione Europea e socio fondatore Clusit, l’associazione italiana che si occupa si cybersecurity.

Ruben Razzante è professore a contratto di diritto della comunicazione per le imprese e i media, di diritto europeo dell’informazione e della comunicazione, di diritto dell’informazione e di istituzioni di diritto pubblico all’Università Cattolica di Milano e membro dell’Advisory Board di Assolombarda per la responsabilità sociale delle imprese.

Salvatore Fulvio Sarzana di S. Ippolito avvocato cassazionionista è professore Straordinario alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Telematica Internazionale Uninettuno e fa parte della task force del ministero dello Sviluppo economico sulla blockchain.

Vincenzo Zeno Zencovich avvocato e professore ordinario di diritto comparato dal 1990 ed esperto di digitale e nuove tecnologie.

 

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

G
garante privacy

Articolo 1 di 4