Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

REGOLE

Media education, Martusciello: “La grande sfida Internet of Toys”

Il commissario Agcom accende i riflettori sulla tutela dei ragazzi in rete: “Anche l’identità dei giovani scansionata attraverso la raccolta di dati personali, serve garantire una tutela integrale del minore nel suo rapporto con il digitale”

22 Mag 2018

“La tutela dei minori in rete rappresenta una delle grandi sfide che ci attende nei prossimi anni. Questi utenti, la cui identità viene scansionata attraverso la raccolta di dati personali, si ritrovano sempre più spesso nel web senza aver ricevuto le dovute cautele”. Lo ha detto il Commissario dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Antonio Martusciello, durante il suo intervento alla conferenza stampa del Corecom Abruzzo, presso il palazzo della Provincia di Pescara.

“In questa ottica – ha proseguito il Commissario Agcom – è importante insegnare ai giovani ad utilizzare la rete in modo consapevole, dando loro gli strumenti cognitivi per comprenderne i rischi e le opportunità, non a caso, la media education, è uno dei punti qualificanti dell’Agenda europea 2020. Il manuale su Cyberbullismo e Web Reputation va in questa direzione, si tratta di un lavoro pregevole poiché unisce il rigore tecnico ad un registro divulgativo idoneo ad un’ampia platea di lettori”.

“Grazie alla legge sul Cyberbullismo si è diffusa una nuova consapevolezza su questo fenomeno, ma la normativa de qua incide solo su una delle tante fattispecie di uso improprio della rete, diversamente – ha concluso Martusciello – bisogna garantire una tutela integrale del minore nel suo rapporto con il mondo digitale. Le nuove parole chiave di questo universo sono: Internet of Toys, big data e identità virtuale del minore. La tecnologia corre veloce, i minori hanno con essa un rapporto osmotico e le norme devono essere al passo”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

I
internet of toys
M
martgusciello

Articolo 1 di 5