Minori e social network: su TikTok scatta il coprifuoco - CorCom

PRIVACY E SICUREZZA

Minori e social network: su TikTok scatta il coprifuoco

Dopo Google e Instagram anche la piattaforma usata dai giovanissimi aggiorna le policy per i nuovi utenti fra i 16 e i 17 anni. Stop ai messaggi diretti predefiniti. Per i profili dei ragazzi fra i 13 e i 15 anni le notifiche automatiche si bloccano alle 21

13 Ago 2021

Enzo Lima

TikTok rafforza la tutela dei minori e annuncia due importanti novità. La prima riguarda la messaggistica diretta: per i nuovi utenti tra i 16 e i 17 anni, l’impostazione predefinita dei Messaggi Diretti è fissata su “Nessuno”. Per inviare messaggi ad altri, gli utenti di questa fascia d’età dovranno dunque attivare volontariamente una diversa opzione di condivisione. I profili preesistenti che non hanno mai utilizzato i Messaggi Diretti prima, riceveranno un avviso che richiede di rivedere e confermare le impostazioni di privacy all’utilizzo della funzione.

È stato ridotto, inoltre, il periodo di tempo durante il quale i minori di 18 anni ricevono notifiche push. I profili di utenti tra i 13 e i 15 anni, infatti, non riceveranno più notifiche automatiche a partire dalle 21, mentre per i 16-17enni la funzione sarà disabilitata a partire dalle 22.

“Le nuove misure pensate per promuovere un’esperienza sicura e adatta alle diverse età verranno rese disponibili gradualmente in tutto il mondo nei prossimi mesi – si legge in una nota del social network -. Le misure vanno ad aggiungersi agli ulteriori strumenti e policy precedentemente introdotti per proteggere gli account degli utenti adolescenti come l’impostazione privata predefinita di tutti gli account appartenenti ai minori di 16 anni e l’aver disabilitato la messaggistica diretta per gli utenti dai 13 ai 15 anni”.

Gli annuncia seguono di poche ore quelli di Google e Instagram. BigG mette in campo nuovi strumenti per i giovani e le famiglie: più privacy per i video caricati su YouTube dai minori, rimozione delle immagini dai risultati del motore di ricerca, pubblicità filtrata a seconda dell’età e nuovi strumenti di parental control. Il social della galassia Facebook lancia le funzioni “Limiti” e “Hidden world”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2