Wikileaks svela le tecniche Cia per spiare Mac, iPhone e Tv Samsung - CorCom

LA RIVELAZIONE

Wikileaks svela le tecniche Cia per spiare Mac, iPhone e Tv Samsung

L’operazione trasparenza di Julien Assange si arricchisce di nuovi documenti: terminali violati con cd, dvd e chiavette Usb “riempite” di malware sofisticati. Il governo Usa a caccia della talpa

23 Mar 2017

Andrea Frollà

Una lunga serie di nuovi documenti su come la Cia è in grado di penetrare i computer, telefoni e dispositivi della Apple e di altre compagnie. Li ha svelati oggi Wikileaks diffondendo numerosissimi file che fanno parte della miniera informatica dell’intelligence statunitense sul controllo dei dispositivi elettronici e il loro utilizzo per fini di spionaggio.

L’operazione di Julien Assange denominata Vault 7 si arricchisce ora di dettagli sulle tecniche usate dalla Cia per penetrare i sistemi di cifratura dei telefonini Apple, delle smart Tv Samsung e di altri device connessi. Tra i malware utilizzati per questa attività occulta c’è Sonic Screwdriver, che tradotto letteralmente significa “cacciavite sonico”. Un software malevolo che, come spiega l’Agenzia, installato su un’unità esterna tipo una chiavetta Usb, un Dvd o un CD, riesce a superare al momento dell’avvio del computer le password del firmware impostate per impedire accessi indesiderati.

I documenti pubblicati oggi da Wikileaks costituiscono la seconda puntata della nuova operazione trasparenza della comunità fondata da Assange, che sostiene di avere a disposizione moltissimi altri documenti sulle attività informatiche della Cia a danno di ignari cittadini. La comunità di hacker ha teso la mano ai giganti della Silicon Valley offrendo il proprio aiuto per costruire “anticorpi” contro il cyberspionaggio della Cia. Ma al mittente è tornato indietro un rifiuto: la proposta di Assange è stata ritenuta “pericolosa”. L’inchiesta avviata dal governo americano non è finora riuscita a individuare la talpa di questa nuova ed ennesima fuga di documenti.