Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA NOMINA

Corrado Sciolla è il nuovo Ad di Cedacri

L’ex Ad di BT Italia e Francia assume il timone dell’azienda specializzata in soluzioni informatiche per istituti di credito e finanziari. “Solidi azionisti, eccellenti clienti e una comprovata leadership tecnologica”, queste secondo il manager le carte per “crescere e diventare un punto di riferimento per l’evoluzione tecnologica del sistema bancario italiano”

01 Ott 2018

A. S.

Corrado Sciolla è il nuovo amministratore delegato di Cedacri Spa, società specializzata nell’offerta a banche e istituzioni finanziarie di servizi e soluzioni informatiche in outsourcing. A nominarlo è stato il Consiglio d’amministrazione dell’azienda, presieduto da Renato Dalla Riva. A Sciolla state conferite tutte le deleghe per la gestione ordinaria e straordinaria del Gruppo, con l’obiettivo di rafforzare il team manageriale che dovrà portare a compimento le strategie di crescita dopo l’entrata di Fsi tra gli azionisti.

“A conclusione di un processo di selezione lungo e accurato – spiega Dalla Riva – ci siamo rivolti a Corrado Sciolla, cui diamo il benvenuto nella nostra azienda, nella certezza che le sue competenze ed esperienza porteranno a Cedacri un contributo decisivo per consolidare la sua leadership e realizzare gli ambiziosi piani di sviluppo che ci prefiggiamo ”.

“Sono molto contento di entrare a far parte del mondo Cedacri, una realtà italiana con solidi azionisti, eccellenti clienti e una comprovata leadership tecnologica – sottolinea Sciolla –  Sono sicuro che insieme riusciremo a crescere ed a rappresentare un elemento chiave per l’evoluzione tecnologica del sistema bancario italiano”.

Piemontese, laureato in ingegneria elettronica al Politecnico di Torino, Sciollapuò contare su un Mba presso l’Insead di Fointanebleau. Nel 1996 entra in McKinsey come Engagement Manager per i settori retail e telecomunicazioni, guidando il team dedicato alla nascita di Wind, di cui dal 2001 – dopo due anni in News Corporation da Business Development – sarà direttore generale operativo realizzando l’integrazione di Wind e Infostrada. Dal 2004 è Amministratore delegato di Albacom, contribuiendo al turn around dell’azienda che diventa BT Italia. Nel dicembre 2010 viene nominato Amministratore delegato di BT France, ruolo che ricoprirà insieme a quello di Ad di BT Italia. Nel 2013 viene nominato Presidente di BT Global Service con la responsabilità di Sud Europe e Sud America, e nel 2014 assume la carica di Presidente di BT per l’Europa continentale. Nel 2017 esce da BT e nell’aprile 2018 diventa Consigliere di Carel Industries dove è anche Lead independent director. Oggi, oltre al ruolo di consigliere in Iol e Carel, agisce da consulente a fondi di Private Equity nel campo della tecnologia e delle telecomunicazioni.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5