Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA NOMINA

Pietro Lanza è il nuovo direttore generale di Intesa-Gruppo Ibm

Il manager conserverà la carica di Blockchain leader per la filiale italiana di Big Blue. L’Ad Nicola Losito: “La nostra ambizione è di supportare i clienti nel passaggio dalla digital transformation alla digital reinvention del proprio business”

29 Ott 2018

A. S.

Pietro Lanza è il nuovo direttore generale di Intesa Spa, azienda del Gruppo Ibm che da oltre 30 anni supporta i clienti nella trasformazione digitale dei processi aziendali. L’amministratore delegato rimarrà Nicola Losito, mentre Lanza conserverà il proprio ruolo di Blockchain leader in Ibm Italia.

Pietro Lanza avrà il compito di dare continuità al progetto industriale di Intesa, e prima di questo incarico aveva ricoperto ruoli di crescente responsabilità nel business development e nello sviluppo internazionale, con particolare focus sulle soluzioni dedicate alla trasformazione digitale per i financial services, l’insurance, le telco e le utilities. Prima di entrare in Ibm era stato Vp global sales & marketing in Euronovate SA, e Partner con responsabilità sulla business unit financial services di Eurogroup Consulting. In precedenza aveva lavorato presso istituti finanziari come Banca Sella, Credem Banca, Nordea Banking Group, Fineco Bank e Banca Mediolanum.

Alla guida di Intesa, si legge in una nota della società, Pietro Lanza promuoverà il posizionamento dell’azienda come interlocutore di riferimento per i propri clienti nella realizzazione dei loro piani di trasformazione digitale, anche adottando metodologie di co-creation e co-innovation. Si occuperà inoltre dell’evoluzione del portafoglio di offerta, promuovendo lo sviluppo di nuove soluzioni e servizi, acceleratori della trasformazione digitale, abilitati da Internet of Things (IoT) e Blockchain.

“È con grande entusiasmo che accetto questa sfida – afferma Lanza – ritengo che Intesa abbia tutte le carte in regola per continuare a ricoprire un ruolo primario nel suo mercato di riferimento e l’appartenenza al Gruppo Ibm è senz’altro un vantaggio competitivo da valorizzare al meglio in Italia ed Europa”.

“La nomina di Pietro Lanza rafforza il posizionamento di Intesa – aggiunge Losito Oggi, la nostra ambizione è quella di supportare i clienti nel passaggio dalla digital Transformation alla Digital Reinvention del proprio business. In questa sfida sono pronto a supportare Pietro nell’implementazione di una piano aziendale di crescita significativa e sostenibile nel tempo”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

D
Digital transformation
I
ibm
I
intesa

Articolo 1 di 4