Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA NOMINA

Quantcast, Robert Horler è il nuovo Chief operating officer

Avrà il compito di potenziare gli insight gestiti dall’intelligenza artificiale e implementare le soluzioni di targeting e misurazione. Il Ceo e fondatore Konrad Feldman: “Combinando abilità strategica e tecnica, conta su una grande esperienza pratica nella consulenza ai clienti”

08 Gen 2018

A. S.

Robert Horler è il nuovo chief operating officer di Quantcast, piattaforma specializzata su comportamento dell’audience online basata sull’intelligenza artificiale In questo nuovo ruolo Horler si occuperà di guidare e supervisionare le operazioni commerciali globali, compresa l’organizzazione delle vendite e dei servizi. Riporterà direttamente a Konrad Feldman, Ceo e fondatore di Quantcast, e farà parte dell’executive leadership team e del Consiglio d’amministrazione della società.

Fino a oggi Horler è stato per più di 19 anni senior executive in molteplici ruoli all’interno di Dentsu Aegis Network, dove è arrivato a ricoprire la carica di Ceo di Dentsu Aegis Network Northern Europe, di Aegis Media UK e di Dentsu Aegis U.S. Nel 2004 ha inoltre fondato Difiiniti, società indipendente del Regno Unito specializzata in pianificazione e acquisto digitali, che 2009 è entrata a far parte del network di iProspect.

“In Robert ho trovato quella rara combinazione di abilità strategia e tecnica. Forte di una solida carriera di oltre 25 anni, comprende profondamente come la tecnologia abbia sconvolto il marketing e le sfide di crescita che i brand devono affrontare quotidianamente – afferma Feldman – Data la sua grande esperienza pratica nella consulenza ai clienti, nella gestione di multinazionali a livello internazionale e nello sviluppo di talenti e team, sono davvero entusiasta di averlo in Quantcast per continuare la nostra missione di supporto alla crescita dei brand nell’era dell’Intelligenza artificiale“.

“Ho avuto l’opportunità di lavorare con Konrad e il team di Quantcast per molti anni e sono rimasto costantemente impressionato dal loro talento e dalla loro tecnologia. Dalla sua fondazione nel 2006, l’azienda è stata una vera pioniera nel registrare e disegnare in tempo reale il polso dell’Open Internet – afferma Horler – Attraverso la potente combinazione dei dati proprietari di prima parte, dei modelli predittivi in gradi di adattarsi autonomamente e dell’intelligenza artificiale all’avanguardia, Quantcast controlla il più grande grafico sul comportamento dei consumatori online che aiuta i brand a scoprire nuovi clienti che guideranno la crescita incrementale. Mentre alcuni potrebbero liquidarla come il tormentone del momento, l’intelligenza artificiale sarà la tecnologia più importante e dirompente del 21° secolo. Trasformerà ogni esperienza del cliente, ogni azienda e ogni settore. Sono orgoglioso – conclude – di far parte del team e aiutare l’ecosistema del marketing a sfruttare il potere del machine learning per ispirare l’apprendimento umano”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

I
intelligenza artficiale
Q
Quantcast

Articolo 1 di 5