IL RICONOSCIMENTO

WindTre, all’Ad Corti il premio CeoForLife per la gender equality

Il numero uno dell’operatore: “Sostieniamo da sempre una cultura inclusiva e abbiamo posto proprio la parità di genere tra i dieci obiettivi del piano di sostenibilità. E siamo stati la prima telco al mondo ad aver ottenuto la certificazione equal-salary”

20 Mag 2022

A. S.

Gianluca Corti intera

WindTre sostiene da sempre una cultura inclusiva e ha posto proprio la gender equality tra i dieci obiettivi del piano di sostenibilità. Lavoriamo con determinazione e in maniera articolata, aggiunge, per raggiungere la parità effettiva di promozione e sviluppo, anche attraverso percorsi di empowerment come la Women Academy”. Lo dice Gianluca Corti, Ad di WindTre, che ha ricevuto il premio CeoForLife, assegnato ai ceo che hanno stabilito nuovi standard di eccellenza attraverso iniziative per il raggiungimento di un futuro migliore e più sostenibile. A motivare il riconoscimento, durante la cerimonia di premiazione che si è svolta oggi per gli ambiti “Inclusione e Coesione”, in linea con gli obiettivi 5 e 10 dell’Agenda Onu 2030, è stato nel caso specifico “il significativo impegno dell’azienda per la promozione della parità di genere”.

Siamo stati la prima Telco al mondo a ottenere la certificazione Equal-Salary, che rileva l’assenza di gap retributivo tra donne e uomini – prosegue Corti – Abbiamo anche implementato un modello di lavoro smart molto innovativo, che chiamiamo ‘Human Working’, basato su flessibilità, relazioni e attenzione al benessere delle persone”.  

I CeoForLife Awards, giunti alla seconda edizione – spiega WindTre in una nota – rappresentano l’occasione per condividere e amplificare le attività dei Ceo e delle aziende in prima linea sul tema dell’economia circolare e dello sviluppo sociale. 

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4