IL PROGETTO EUROPEO

Cambiamento climatico, due “gemelli digitali” della Terra per simulare gli scenari futuri

Sul piatto 150 milioni nell’ambito del programma Destination Earth della Commissione Ue che vede in campo l’Agenzia spaziale Esa, il Centro per le previsioni meteorologiche Ecmwf e l’Organizzazione per lo sfruttamento dei satelliti meteorologici EumetSat. Grazie ad una piattaforma cloud e all’analisi dei big data sarà possibile replicare i sistemi terrestri e i fenomeni naturali

Pubblicato il 31 Mar 2022

Patrizia Licata

satellite-4269348_1920

L’Europa svilupperà un modello digitale del pianeta per reagire all’emergenza climatica e testare scenari per uno sviluppo sostenibile. L’iniziativa si chiama Destination Earth ed è lanciata dalla Commissione europea, insieme alle organizzazioni partner: Agenzia spaziale europea (Esa), Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio raggio (Ecmwf) e Organizzazione europea per lo sfruttamento dei satelliti meteorologici (EumetSat).

CONTINUA A LEGGERE SU SPACECONOMY360

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 3