GLI ANNUNCI

Apple annuncia iOs 14 e dice addio a Intel per i chip dei Mac

Durante l’edizione 2020 della conferenza annuale dedicata agli sviluppatori, Tim Cook svela le novità sul fronte software per gran parte della gamma dei dispositivi di Cupertino. Spiccano le nuove funzionalità per l’iPhone, che diventa anche “chiave” digitale per l’auto

23 Giu 2020

Nuovi software per l’intera gamma dei dispositivi della Mela morsicata – da iPhone a iPad passando per Mac, Apple Tv fino ad Apple Watch – e chip autoprodotti – che sostituiranno quelli di Intel – dedicati ai laptop. Sono queste le principali novità annunciate da Tim Cook durante il keynote che ha aperto i lavori dell’edizione 2020 del Wwdc. La conferenza annuale che Apple dedica agli sviluppatori richiama di solito fino a seimila presenze, ma quest’anno, per ovvi motivi, si è svolta rigorosamente online.

La novità per l’iPhone introdotte con iOs 14

L’azienda ha anche introdotto iOs 14, l’ultima versione del sistema operativo per iPhone, che include aggiornamenti come la possibilità di impostare un’app di posta elettronica predefinita o un’app browser, una schermata principale ridisegnata e nuovi programmi leggeri definiti App clip.

Adottando iOs 14, gli utenti possono bloccare i widget, inclusi i mini-programmi di calendario e mappe, con l’aggiornamento delle informazioni sulla schermata principale. Fino a oggi, gli utenti hanno potuto includere esclusivamente le applicazioni sulla schermata principale dell’iPhone, mentre adesso hanno la facoltà di aggiungere nuovi widget estraendoli da una galleria che mostra quelli che hanno installato. Apple ha inoltre introdotto un widget che utilizza l’intelligenza artificiale per prevedere quali dati l’utente desidera visualizzare. iOs 14 include poi una nuova funzionalità chiamata App Library, che organizza automaticamente le app. Grazie alla nuova opzione, li utenti possono anche eliminare intere pagine di app con un solo tocco o visualizzare app simili a quelle installate. Il sistema operativo aggiunge infine diverse nuove feature all’applicazione Messagges, tra cui menzioni, nuove funzionalità Memoji (come un avatar che indossa una maschera facciale) e un’inedita interfaccia per i testi di gruppo, che consente di bloccare i thread nella parte superiore dell’app. Gli sviluppatori possono scaricare il nuovo iOs questa settimana e una versione beta pubblica verrà rilasciata a luglio, ha comunicato Apple.

Addio ai chip Intel per i Mac: Apple punta su processori ad hoc

Come accennato, i Mac di nuova generazione useranno chip progettati internamente. Ricordando che Apple ha utilizzato i chip Intel nei suoi laptop negli ultimi 15 anni, Cook ha detto che si tratta di un “enorme balzo in avanti” visto che i nuovi processori sono stati progettati appositamente per il Mac per fornire maggiori prestazioni e consumare meno energia. I Mac con i chip proprietari, disponibili entro la fine dell’anno, saranno in grado di eseguire software per iPhone e iPad. Attualmente Apple utilizza i propri chip su iPhone, iPad, Apple Watch e Apple Tv e ha dichiarato di aver prodotto finora oltre 2 miliardi di unità.

WHITEPAPER
Data Strategy: quali sono le 3 fasi principali del processo di relazione con il cliente?
Big Data
Marketing

La transizione richiederà ai produttori di software di aggiornare il proprio software per compatibilità: Apple ha dichiarato che gli sviluppatori possono far funzionare le loro nuove app in un “paio di giorni” e che è prevista una serie di nuove funzionalità software che consentono agli sviluppatori di trasferire facilmente le loro app. Secondo quanto dichiarato dall’azienda, Microsoft e Adobe stanno già aggiornando i loro software, inclusi Photoshop ed Excel, per essere eseguiti sui nuovi Mac. “Tutto ciò di cui gli sviluppatori hanno bisogno per creare app per questi nuovi chip è incluso in Xcode”, ha affermato Craig Federighi, Senior vice president of Software Engineering. Gli utenti saranno in grado di utilizzare app che non sono state aggiornate tramite una nuova funzionalità chiamata Rosetta 2, che fornirà retrocompatibilità con le funzionalità basate su Intel. Supporterà anche “macchine virtuali” che consentono ai produttori di software di eseguire Linux come app all’interno di MacOS. Le app professionali di Apple, incluso Final Cut Pro, sono già compatibili con i nuovi chip Apple, ha affermato Apple.

Le altre principali novità sul fronte del software

Apple ha anche annunciato nuovi aggiornamenti per CarPlay, il software che consente a un iPhone di comunicare con un’unità principale supportata in modo che gli utenti possano controllare il proprio iPhone durante la guida. L’aggiornamento di maggior rilievo è rappresentato dalla chiave digitale dell’automobile, disponibile su iOs 14 e iOs 13, che permette agli utenti, come suggerisce il nome, di sbloccare e avviare la propria auto usando l’iPhone. La prima vettura supportata dal sistema è la nuova Bmw Serie 5, che uscirà il prossimo mese. Le chiavi possono essere condivise tramite un iMessage e gli utenti possono disattivare le chiavi in remoto tramite iCloud. L’azienda di Tim Cook sta lavorando con diversi gruppi industriali per portare la funzionalità su più auto e prevede l’introduzione di un nuovo standard basato sul chip a banda ultra larga di Apple il prossimo anno.

Come detto, Apple ha introdotto una nuova forma leggera di software, App Clip, che può essere lanciata attraverso il web o un messaggio di testo. I clip pesano meno di 10 megabyte: gli utenti possono toccare un riquadro Nfc o scansionare un’immagine simile a un codice Qr per estrarre una clip delle aziende che aderiranno al servizio e pagare tramite Apple Pay.

Novità pure sul fronte della privacy nell’App store, dove è stata introdotta una sorta di di garanzia che sintetizza le policy sulla privacy d ciascuna applicazione.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

T
Tim Cook

Aziende

A
apple

Approfondimenti

A
aggiornamento
I
ios
I
iPhone
N
novità
S
software
W
wwdc

Articolo 1 di 4