Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

TECH ZONE

Apple rilancia: iPhone più performanti ma ancora niente 5G

Cupertino rinnoverà molti dei suoi prodotti, a cavallo tra smartphone, smart watch, tablet e assistenti vocali. Focus sul comparto fotografico, mentre la connettività di ultima generazione rimane al palo

23 Ago 2019

D. A.

Apple ha intenzione di mettere in commercio nuovi prodotti per rilanciare le vendite sul fronte dell’hardware in un momento di transizione per l’intero comparto dei produttori di dispositivi connessi (e a maggior ragione per Cupertino). Tra roll out del 5G e Trade war, Apple deve infatti tenere il passo con concorrenti – Samsung in primis – che stanno aggredendo il mercato con molta più decisione. Prima della fine dell’anno e a partire da settembre, quando dovrebbero essere presentati i nuovi modelli “Pro” dell’iPhone, l’azienda rinnoverà l’intera gamma di device connessi a cavallo di iPad, Apple Watch e HomePod. A dirlo è Bloomberg, che cita fonti aziendali non meglio precisate e che conferma che all’orizzonte non c’è ancora alcun dispositivo 5G ready.

I modelli Pro dell’iPhone saranno i successori dell’Xs e dell’Xs Max, e accompagneranno il sostituto del modello Xr. La novità principale per questi dispositivi sarà la fotocamera, che godrà di un terzo sensore ultragrandangolare. Le tre lenti lavoreranno insieme per catturare immagini in modo simultaneo, sfruttando un software di intelligenza artificiale per correggere automaticamente le foto nel momento in cui un oggetto entra o esce da uno degli obiettivi. I sensori avranno inoltre risoluzione maggiore e supporteranno le riprese anche in condizioni di luce scarsa, con la possibilità di editare i video nel momento stesso in cui vengono registrati.

Le cuffie dei nuovi dispositivi avranno anche un meccanismo di reverse charging (la possibilità di ricaricarne la batteria semplicemente appoggiandole al telefono, già in dotazione su alcuni smartphone Samsung e Huawei), oltre a un sistema di riconoscimento facciale con un angolo di ripresa maggiore e migliore capacità di resistenza impermeabile.

Rispetto agli iPad da 11 e 12,9 pollici, Apple dovrebbe apportare modifiche simili, con fotocamere più performanti e processori più potenti. Il nuovo modello entry-level della gamma sarà il tablet da 10,2 pollici, che con ogni probabilità manderà in pensione quello da 9,7 pollici. Per quanto riguarda Apple Watch, i cambiamenti coinvolgeranno il sistema operativo e la finitura dello chassis, mentre HomePod dovrebbe essere riproposto a un prezzo inferiore agli attuali 300 dollari, e offrire due altoparlanti al posto dei sette di oggi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4