Auto senza pilota, Huawei lancia un nuovo set di componenti "smart" - CorCom

MOBILITY

Auto senza pilota, Huawei lancia un nuovo set di componenti “smart”

Le soluzioni supporteranno i produttori Oem nello sviluppo tecnologico della guida autonoma. E l’azienda cinese si prepara a investire un miliardo di dollari per creare un team di ricerca da 5mila persone

20 Apr 2021

Veronica Balocco

In vista di “Auto Shanghai 2021″, Huawei ha lanciato componenti e soluzioni intelligenti all’avanguardia, tra cui il radar di imaging 4D, AR-HUD e MDC 810 nel corso di un evento dal titolo “Innovazione per veicoli intelligenti”. Questi prodotti sono progettati per supportare gli Oem (Original equipment manufacturer) nella realizzazione di veicoli intelligenti, guidare lo sviluppo tecnologico nel settore automobilistico e disegnare le nuove frontiere dell’energia e della guida autonoma.

Lo scorso ottobre Huawei ha lanciato il marchio Huawei Inside (Hi). In qualità di fornitore di nuovi componenti per l’auto digitale, l’azienda ha lavorato a stretto contatto con gli Oem per costruire veicoli intelligenti di alta qualità, prevedendo una avanzatissima architettura, cinque soluzioni dedicate (Intelligent driving, Intelligent cockpit, mPower, Intelligent connectivity e Intelligent vehicle cloud) e oltre 30 componenti intelligenti.

In arrivo un investimento da un miliardo di dollari

In occasione di ‘Auto Shanghai 2019’, Huawei aveva annunciato ufficialmente il suo ingresso nel mercato dei componenti automobilistici per veicoli intelligenti. Negli ultimi due anni ha poi dato vita a un’ampia serie di collaborazioni con le principali case automobilistiche mondiali. Quest’anno vedrà il lancio di diversi modelli di punta che utilizzano i componenti intelligenti di Huawei, segnando la commercializzazione delle soluzioni automobilistiche intelligenti a marchio dell’azienda.
Huawei considera i componenti automobilistici intelligenti come una grande opportunità strategica a lungo termine. Pertanto, continuerà a investire in questo campo, in particolare nello sviluppo di software di guida autonoma con l’obiettivo di costruire un sistema di guida autonoma avanzato. Nel corso del 2021 Huawei formerà un team di oltre 5.000 persone nella ricerca e sviluppo di componenti automobilistici intelligenti con un investimento pari a un miliardo di dollari.
Coltivando talenti altamente qualificati nei centri di ricerca e sviluppo dislocati in Europa, Cina e Giappone, Huawei si impegna a consolidare la sua capacità di innovazione per aumentare la competitività dei suoi prodotti e migliorare sempre più l’esperienza di guida dei suoi clienti.

WHITEPAPER
Smart Transportation: che ruolo hanno IoT e big data in questo scenario?
IoT
Logistica/Trasporti

Promuovere il futuro attraverso l’innovazione

“L’iniziativa ‘Huawei Inside’ è nata per integrare le forti competenze tecnologiche di Huawei nella produzione di automobili con l’obiettivo di costruire veicoli intelligenti di fascia alta e offrire un’esperienza di viaggio straordinaria”, ha commentato William Wang, presidente Huawei Intelligent automotive solution business unit (Ias Bu). “Affrontando la trasformazione accelerata dei veicoli intelligenti, Huawei si impegna a promuovere il futuro successo dei veicoli autonomi grazie all’innovazione”.

Abitacolo smart per un’esperienza di guida superiore

La soluzione Huawei Intelligent Cockpit si basa su una piattaforma informatica proprietaria e su HarmonyOS, con un’ampia gamma di applicazioni, e un ecosistema software e hardware che fornisce agli utenti i servizi e le funzioni desiderati attraverso la collaborazione aperta con gli Oem, ossia i fornitori di primo livello e i partner di app. Questo consente a Huawei di continuare a sviluppare tecnologie sempre più all’avanguardia per l’abitacolo intelligente, migliorando così l’esperienza dell’utente. Ad esempio, i moduli dell’unità principale Kirin (Hu) sono dotati di un’unità di elaborazione neurale (Npu) indipendente che esegue elaborazioni complesse. Lo schermo intelligente Cockpit vision può invece ripristinare il colore e consentire un tocco fluido, offrendo una piacevole esperienza di guida agli utenti che apprezzano le tecnologie più aggiornate, mentre l’AR-Hud compatto offre un campo visivo più ampio e un display Hd.

Sulla base della pluriennale esperienza di Huawei nel campo delle tecnologie ottiche e dell’innovazione orientata al futuro, l’azienda ha lanciato l’AR-Hud ad elevate prestazioni. Nel dettaglio, l’AR-Hud 10-L consente di trasformare un normale parabrezza in uno schermo Hd da 70 pollici e può regolare in modo intelligente l’area di proiezione monitorando i movimenti degli occhi. Può inoltre visualizzare un angolo di visione di 13° x 5°, consentendo così al guidatore di visualizzare informazioni dettagliate sul parabrezza. Infine, le sue potenti capacità di identificazione visiva e IA offrono un’esperienza visiva coinvolgente e assistenza alla guida.

Radar di imaging 4D ad alta risoluzione

Il radar di imaging 4D ad alta risoluzione di Huawei utilizza un’ampia gamma di antenne 12T24R (12 canali di trasmissione e 24 canali di ricezione), che è di ben 24 volte superiore alla configurazione dell’antenna di un radar mmWave convenzionale (3T4R) e può ricevere il 50% di canali in più rispetto ai radar di imaging del settore, dotandolo così della più ampia gamma di antenne disponibile per la produzione di massa.

Il radar di imaging 4D garantisce un’impareggiabile capacità di rilevamento Nlos che rileva gli oggetti nascosti mantenendo invariate le capacità di misurazione della distanza e della velocità del tradizionale radar mmWave, consentendogli di funzionare in modo efficiente indipendentemente dall’illuminazione stradale e dalle intemperie. Inoltre, il radar di immagini 4D di Huawei si distingue per un’alta risoluzione ed è in grado di rilevare con sicurezza oggetti con un raggio di rilevamento decisamente ampio. Inoltre, può produrre una densità di punti cloud simile ai lidar, abilitando un’ampia varietà di applicazioni radar, come la ricostruzione, la mappatura e la localizzazione dell’ambiente. Infine, facendo convergere i punti cloud di più radar, i veicoli possono godere di una vista panoramica a 360°, implementando così il rilevamento a copertura totale di tutti gli oggetti in tutti gli scenari e con qualsiasi tipo di condizione meteorologica. I radar di imaging 4D saranno il prossimo sensore standard per i veicoli, consentendo una guida altamente autonoma grazie alla combinazione di lidar di fascia alta e telecamere HD.

Sulla berlina Arcfox Alpha S la prima piattaforma smart Huawei

Oggigiorno l’industria della guida intelligente sta prendendo sempre più slancio e, con l’obiettivo di accelerare la produzione di massa, Huawei si sta dedicando alla realizzazione di un Mdc (Multi domain controller) aperto e standardizzato. Sulla base della sua comprovata esperienza e dei risultati raggiunti negli ambiti hardware, software e ingegneria della sicurezza, Huawei ha realizzato la più potente piattaforma informatica per la guida intelligente.

L’MDC 810, presentato alla stampa alla vigilia di ‘Auto Shanghai 2021’, è una piattaforma informatica di guida intelligente prodotta in serie con la più grande potenza di calcolo del settore. L’elevata potenza di calcolo fino a 400 Tops soddisfa infatti i requisiti di sicurezza Asil-D. Dotato di Mdc Core (compreso il sistema operativo di guida intelligente Aos e Vos) e di una toolchain completa, l’Mdc 810 può abilitare funzioni di guida altamente autonome come Traffic jam pilot (TJP), Highway ilot (HWP) e Auto valet parking (AVP). La berlina Arcfox Alpha S sarà il primo veicolo ad essere dotato di Huawei-Mdc 810, spianando così la strada per l’adozione di questa tecnologia da parte di un numero sempre maggiore di veicoli smart

Octopus, piattaforma di guida aperta e autonoma

Huawei Octopus sfrutta un’elevata quantità di dati, mappe Hd e algoritmi avanzati per creare una piattaforma a circuito chiuso basata sui dati per la guida intelligente. Potendo fare affidamento sulla sinergia veicolo-cloud, sulla capacità di immatricolazione leader del settore, sulla simulazione virtuale aggiornata e sui servizi cloud sicuri del tipo one-stop, Octopus è progettata per supportare gli Oem a creare da zero capacità di sviluppo della guida autonoma, ridurre i requisiti di sviluppo e migliorare l’efficienza.
In questo contesto, il cloud si presenta come l’unico ponte tra lo sviluppo della guida autonoma e la sua commercializzazione. Ovunque si trovino i veicoli devono essere collegati alla rete cloud locale per promuovere la risoluzione dei problemi di copertura, così come la sicurezza e la scalabilità che derivano dalla commercializzazione della guida autonoma. Migrando i dati nel cloud, gli sviluppatori non devono più preoccuparsi di espandere le sale apparecchiature per ospitare volumi maggiori di dati, potendo così concentrarsi maggiormente sullo sviluppo degli algoritmi.

Allo stesso modo, anche le mappe Hd sono di fondamentale importanza per la guida autonoma. Per questo motivo Huawei ha lanciato un servizio cloud di mappe Hd. Attualmente, Huawei ha ottenuto la qualifica di rilevamento e mappatura di grado A per la produzione di mappe di navigazione elettroniche nonché per la raccolta di dati cartografici Hd e di funzionalità di mappatura complete.

Sistema di gestione termica intelligente e integrato

Adottando un’architettura semplificata e centralizzando i componenti e le funzioni di controllo, Huawei Tms migliora la temperatura di esercizio della pompa di calore da –10°C a –18°C senza rinunciare al confort. Di conseguenza, la gamma di nuovi veicoli a energia (Nev) è aumentata del 20%. Inoltre, Tms fornisce applicazioni personalizzate, supportando gli Oem nella realizzazione di un sistema termico caratterizzato da un’efficienza energetica ottimale e da un’esperienza superiore.

Man mano che l’industria automobilistica passa all’energia elettrica, l’importanza dei sistemi di gestione termica sta aumentando. Attualmente, la maggior parte dei Nev utilizza la soluzione di riscaldamento Ptc, che riduce l’intervallo dal 30% al 40% a temperature più basse ma si rivela ancora non particolarmente efficiente. Invece il sistema a pompa di calore è caratterizzato da un’elevata efficienza energetica (doppia rispetto al Ptc) e sarà il futuro della gestione termica. Secondo le stime di certe organizzazioni del settore, il sistema a pompa di calore potrebbe godere di un tasso di penetrazione 3 volte più veloce tra il 2020 e il 2025. Tuttavia, la soluzione convenzionale della pompa di calore deve affrontare molte sfide, come ad esempio tubi e parti in eccesso, scarsa adattabilità ambientale (non funzionale sotto i –10° C), e scarsa intelligenza/automazione, influendo negativamente sull’efficienza e l’applicazione del sistema a pompa di calore. Dopo quattro anni di intensa attività di ricerca e sviluppo, Huawei ha lanciato la soluzione di gestione termica in assoluto più integrata e intelligente per veicoli. Grazie alla progettazione integrata, ai componenti centralizzati e alle funzioni di controllo, Tms ha ottenuto un miglioramento dell’efficienza energetica del 100%, dell’efficienza della calibrazione del 60% e in generale una migliore esperienza di guida.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4