Bmc si prende Compuware: spinta su mainframe e DevOps - CorCom

L'OPERAZIONE

Bmc si prende Compuware: spinta su mainframe e DevOps

È la terza acquisizione nell’arco di due anni. Ed è in linea con la strategia dell’azienda di Houston dopo il buy-out del fondo Kkr. Obiettivo: accelerare il focus sugli investimenti in innovazione e sulle tecnologie disruptive

03 Mar 2020

Patrizia Licata

giornalista

Bmc ha acquisito Compuware: in una nota ufficiale, il colosso globale delle soluzioni It per l’impresa digitale, ha annunciato di aver siglato un accordo per l’acquisizione della società che fornisce soluzioni di sviluppo, delivery e supporto di applicazioni mainframe. La cifra pagata da Bmc non è stata svelata, ma il deal  “è uno dei maggiori nella storia di Bmc”.

Questa transazione, afferma Bmc nella nota, unisce due società che si occupano della fornitura di prodotti innovativi per soddisfare le esigenze delle organizzazioni di tutto il mondo e aiuterà i clienti a gestire meglio le operazioni mainframe, la sicurezza informatica, lo sviluppo di applicazioni, i dati e lo storage come parte delle strategie aziendali DevOps, oltre a fornire una perfetta integrazione dei processi di sviluppo e gestione della piattaforma mainframe nello stack tecnologico aziendale. Il valore strategico di questa fusione fa leva sul successo delle suite Automated mainframe intelligence (Ami) e Topaz di Bmc e sulla tecnologia Ispw e i prodotti di Compuware per modernizzare l’industria del mainframe.

Innovazione nel mainframe

Compuware è un “partner di fiducia e di comprovata esperienza” per portare la tecnologia mainframe nell’era dell’Agile computing e del DevOps, ha commentato Chris O’Malley, Ceo di Compuware. “Siamo entusiasti di unire le forze con Bmc per reinventare il futuro di questa piattaforma“. O’Malley ha sottolineato che sia Bmc che Compuware sono da anni “leader dell’innovazione nel mainframe” e metteranno insieme le loro soluzioni complementari per aiutare i clienti ad accelerare e realizzare con successo i loro progetti di trasformazione digitale.

“L’acquisizione di Compuware mette insieme due offerte tecnologiche di altissimo livello e fortemente complementari”, ha affermato John Park di KKR Partner. “Pensiamo che l’unione di queste due aziende creerà una piattaforma end-to-end leader sul mercato e mirata a portare innovazione per i nostri clienti mainframe in tutto il mondo”.

WHITEPAPER
Le Application Programming Interface e il loro ruolo nella API Economy. La guida
Software
Application Lifecycle Management

KKR è il fondo di private equity che ha acquisito Bmc nel 2018 con un’operazione valutata 8,5 miliardi di dollari. Compuware, invece, è di proprietà del fondo Thoma Bravo.

Bmc spinge sull’M&A

Il deal sarà completato nei prossimi mesi dopo le necessarie autorizzazioni al closing, ha fatto sapere Bmc. L’operazione è in linea con la strategia dell’azienda di Houston dopo il buy-out del fondo Kkr: Bmc sta investendo più aggressivamente nella crescita e ha allargato l’attività oltre il core business del mainframe verso il multicloud.

Bmc ora intende accelerare ulteriormente il focus sugli investimenti in innovazione e tecnologie disruptive. L’acquisizione di Compuware è la terza nel giro di meno di due anni (tra cui quella di Correlog nel 2018, sempre in ambito mainframe e sicurezza).

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

B
Bmc
C
Compuware

Approfondimenti

A
acquisizione
D
DevOps
M
mainframe