Intel ritira tutti i suoi smartwatch Basic Peak: pericolo di ustioni - CorCom

WEARABLE

Intel ritira tutti i suoi smartwatch Basic Peak: pericolo di ustioni

Maxi-tegola per il chipmaker costretto a “richiamare” gli wearable per il fitness che presentano un problema di surriscaldamento. Fallito il tentativo di risolvere con un aggiornamento del software. L’azienda: “Decisione difficile, ma la sicurezza è la nostra priorità”

04 Ago 2016


Intel annuncia di star ritirando tutti i smartwatches Basic Peak a causa di problemi di surriscaldamento, una sonora batosta per il chipmaker che aveva intrapreso la strada degli wearable.

Il gigante della Silicon Valley ha chiesto ai clienti di restituire i dispositivi: verrà rimborsato il prezzo intero, compresa la spedizione (se c’è stata).

Gli orologi sono stati creati dal team Sciences e venduti tra il novembre 2014 e il giugno 2016. Non appena scoperto il problema del surriscaldamento l’azienda ha consigliato ai clienti di sospendere l’utilizzo del prodotto fino a un nuovo aggiornamento che però non ha ottenuto il risultato sperato. Nel mese di giugno alcuni clienti avevano lamentato casi di vesciche o ustioni alla pelle del braccio. I problemi segnalati riguardavno circa lo 0,2% degli orologi venduti.

Intel ha acquisito la linea di prodotti nel marzo 2014 per una cifra non dichiarata, ma secondo indiscrezioni prossima AI 100 milioni di dollari. Lo smartwatch ha conquistato in realtà solo una piccola nicchia di mercato. Le vendite non hanno mai superato l’1% di tutti gli smartwatches, secondo la società di ricerche Canalys.

“Una decisione dura, ma la sicurezza è la nostra priorità”, ha dichiarato Josh Walden, vice presidente senior e direttore generale New Technology Intel.

Argomenti trattati

Approfondimenti

I
intel
S
smartwatch