Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA NOVITA'

Natale hi-tech, sotto l’albero Arduino Starter kit

Creato per “innovatori dai 9 ai 99 anni”, si tratta di un insieme di strumenti che consentono di realizzare una serie di progetti imparando le basi del coding e dell’elettronica. Per dare vita all’indicatore di umore, a una tastiera musicale o a una clessidra digitale

13 Dic 2018

Realizzare l’indicatore elettronico dell’umore, o una tastiera musicale, o una clessidra digitale, imparando così le basi del coding e dell’elettronica. A renderlo possibile è Arduino Starter Kit, un set “made in italy” di strumenti diretto a stimolare la curiosità di persone da 9 a 99 anni, in una proposta destinata a finire sotto gli alberi di Natale degli appassionati di tecnologia.

Sarà infatti proprio il comparto dell’hi-tech e dell’elettronica a trainare le spese in regali per il Natale 2018, con gli Italiani che complessivamente spenderanno in media 538 euro a testa, quasi il 5% in più rispetto allo stesso periodo del 2017.

Società specializzata nello sviluppo di soluzioni open-source, Arduino è anche uno strumento educativo ampiamente adottato per l’insegnamento delle tecnologie e delle discipline Steam, (Scienze, Tecnologia, Ingegneria, Arti e Matematica) nelle scuole medie, superiori e presso istituti di ricerca e università, nelle discipline che spaziano dall’ingegneria (elettronica, meccanica, robotica, etc.), all’Internet delle Cose (IoT), fino all’arte e al design.

Nello specifico, Arduino Starter Kit è un kit che non richiede alcuna competenza pregressa di elettronica o informatica, e include una scheda Arduino Uno Rev 3, un manuale illustrato per imparare passo-passo le basi di Arduino e realizzare 15 esperimenti divertenti, compreso lo zootropio motorizzato per visualizzare immagini in movimento e oltre 100 componenti elettronici per realizzare gli esperimenti. Gli esperimenti sono organizzati per ordine di difficoltà, per permettere a tutti di imparare la programmazione gradualmente ed in totale sicurezza, e sono pensati per prestarsi ad attività collaborative, per esempio tra fratelli o tra genitori/nonni e figli. Al di là degli esperimenti proposti sul manuale, infine, la “ricerca” può proseguire online, dove sono disponibili una serei di altri progetti suddivisi per livello di difficoltà

@RIPRODUZIONE RISERVATA

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link

Articolo 1 di 2