Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA PREMIAZIONE

Olivetti Design Contest: vincono la smartchair Opus e la stampante Cochlea

Ventuno i progetti arrivati in finale alla terza edizione della competizione dedicata agli studenti universitari. Spigno: “L’elevato livello dei progetti conferma la capacità di Olivetti di attrarre talenti”

10 Apr 2019

Enzo Lima

Sono la smartchair Opus a firma di Lorenzo Gordini e Nicola D’Armento e la stampante fiscale Cochlea realizzata dal trio composto Margherita Belli, Nunzia Campana, Davide Conti e Gaia Gradilone, i progetti primi classificati della terza edizione dell’Olivetti Design Contest, l’iniziativa rivolta dalla società – oggi polo digitale del Gruppo Tim – agli studenti delle principali istituzioni universitarie nel settore a livello internazionale.  Ventuno i progetti arrivati in finale, in cui sono stati coinvolti oltre 50 studenti.

“L’elevato livello dei progetti analizzati conferma la capacità di Olivetti di attrarre talenti in grado di generare pensieri nuovi in linea con la propria storia di innovazione, creatività e design, nel giusto contesto qual è la Milano Design Week in corso”, ha affermato Ettore Spigno, Amministratore Delegato di Olivetti. “Siamo rimasti colpiti dalla qualità dei progetti candidati e sono certo che i talenti vincitori dell’Olivetti Design Contest sapranno dare un concreto contributo all’evoluzione del punto vendita e degli ambienti di lavoro”, ha aggiunto Pierantonio Macola, Presidente di Smau.

LA GIURIA DEL PREMIO 

La Giuria ha valutato i progetti in base ai criteri di coerenza con i valori di Olivetti, originalità, funzionalità/ergonomia e valore estetico, decretando i vincitori fra le proposte analizzate. La giuria presieduta da Pierantonio Macola, Presidente di Smau, ha visto in campo Emanuele Cappelli, Designer;  Beniamino De Liguori Carino, Segretario Generale Fondazione Olivetti; Gaetano di Tondo, Direttore Institutional and External Relations Olivetti; Cristina Ghiringhello, Direttore Confindustria Canavese; Luca Josi, Direttore Brand Strategy Media & Multimedia Entertainment Tim; Alberto Mattiacci, Professore Ordinario di Marketing e Business Management presso Sapienza Università di Roma; Marco Sabetta, Direttore Generale Salone del Mobile Milano; Stefano Sertoli, Sindaco Città di Ivrea.

IL CONTEST SMART CHAIR

Il primo premio (del valore di 2.000 euro) è stato aggiudicato a “Opus” realizzato da Lorenzo Gordini e Nicola D’Armento, allievi di Rufa (Rome University of Fine Arts); il secondo premio (1.500 Euro) al progetto “Office Home Chair” di Valentina Rossi, Martina Marcolin e Valentina Parbioni di Rufa; il terzo premio (1.000 Euro) al progetto “Manta 910” di Davide Franzoni, Nicolò Rovera, Guglielmo Rossi Scot di Iaad – Istituto d’Arte Applicata e Design di Torino;

IL CONTEST STAMPANTE FISCALE

Il primo premio (del valore di 2.000 Euro) è andato a “Cochlea” realizzato da Margherita Belli, Nunzia Campana, Davide Conti e Gaia Gradilone, di Rufa; il secondo premio (1.500 Euro) al progetto “Fiscal Printer” di Alessandro Belotti e Paolo Cavagna di Ied Milano; il terzo premio (1.000 Euro) al progetto “Orca” di Giulia Mosca, Claudia Guagnano, Lara Di Benedetto e Giulietta Baldini di Rufa.

Per i vincitori del primo premio di ciascuna categoria di progetto sono previsti anche due stage presso lo studio Claudio Bellini Design+Design.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

E
Ettore Spigno

Aziende

O
Olivetti
T
tim

Approfondimenti

O
Olivetti Design Contest

Articolo 1 di 3