Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

FABBRICA 4.0

Robot e controllo macchina “all-in-one”: nasce l’architettura unificata

L’offerta lanciata sul mercato da B&R, unità del business Robotics and Discrete Automation di Abb. L’Ad Wimmer: “Per i produttori massima ottimizzazione dei processi e investimenti garantiti in ottica di sviluppo futuro”

28 Nov 2019

Enzo Lima

Un’architettura unificata per robotica e controllo macchina per consentire ai produttori di cavalcare l’onda della “personalizzazione di massa” ottimizzando i processi di ogni singolo lotto, e ai clienti di poter acquistare robot già integrati con tutti i componenti di controllo e azionamento: questa la novità annunciata da B&R, unità del business Robotics and Discrete Automation di Abb.

“L’integrazione della flotta di robot Abb nell’offerta B&R fa della nostra organizzazione un vero fornitore one-stop – commenta Sami Atiya, Presidente del business Robotics and Discrete Automation di Abb -. Siamo l’unica azienda che offre ai clienti nel settore dell’automazione industriale una gamma completa di soluzioni hardware e software integrate, che comprende controllo, attuazione, robotica, sensoristica, analisi ed elettrificazione”.

I costruttori di macchine potranno scegliere fra un’ampia gamma di robot, con modelli articolati, Scara, paralleli e pallettizzatori, in diverse taglie e con diverse capacità di carico. Opzione particolarmente importante – spiega l’azienda – per applicazioni che richiedono un alto grado di sincronizzazione con altri componenti, ad esempio le applicazioni di picking. Integrando i robot Abb nel sistema di automazione della macchina, i clienti potranno beneficiare di un livello di sincronizzazione elevatissimo fra robotica e unità di controllo della macchina. Poiché il robot non avrà più un’unita di controllo separata, tutte le interfacce fra macchina e robot saranno eliminate; inoltre, tutti gli assi e i sensori comunicheranno sulla stessa rete, portando la precisione a livelli finora inimmaginabili, nell’ordine dei microsecondi.

“La nuova soluzione integrata ci consente di supportare i costruttori di macchine migliorando i loro processi e proteggendo i loro investimenti in automazione in ottica futura – sottolinea Hans Wimmer, amministratore delegato di B&R -. Il robot è sempre stato un sistema separato, con un’unità di controllo e un armadio elettrico dedicati. Ingegneria, diagnostica e manutenzione vengono tutte effettuate con sistemi dedicati e con linguaggi specifici della robotica, che spesso richiedono un programmatore specializzato”.

Programmazione più intuitiva in un unico ambiente di sviluppo

Integrare robotica e automazione significa anche che basterà una sola unità di controllo e un unico sistema di ingegnerizzazione per lo sviluppo, la diagnostica e la manutenzione, senza bisogno di un armadio di controllo separato per il robot, con conseguente riduzione degli ingombri.

La programmazione più intuitiva è un altro vantaggio chiave della combinazione fra robotica e controllo di macchina. Invece di programmare l’applicazione robotica in un ambiente di sviluppo e l’applicazione di macchina in un altro, ci saranno una sola applicazione e un solo ambiente di sviluppo. Questo contribuirà a ridurre drasticamente i tempi di sviluppo. Con i componenti software “pronti all’uso” di mapp Technology, gli sviluppatori potranno impostare e configurare velocemente l’applicazione di macchina, inclusa la robotica, senza conoscere linguaggi specifici di programmazione robotica.

Massima sincronizzazione fra sensori e movimenti dei robot

L’integrazione semplificherà anche la sincronizzazione fra sensori e movimenti del robot. Il risultato di un controllo di qualità con una telecamera di visione B&R può essere convertito in un comando per il robot ABB in meno di un millisecondo, in modo che eventuali pezzi difettosi possano essere rimossi dal processo di produzione senza interventi manuali e senza rallentare il processo stesso.

Non dovendo più utilizzare hardware, reti di comunicazione e applicazioni separati, i costruttori di macchine possono raggiungere una sincronizzazione molto più stretta fra il robot e gli altri componenti della macchina. I movimenti del robot e di tutti gli assi di controllo della macchina possono essere coordinati con una precisione al microsecondo, aumentando la produttività della macchina e la capacità del processo.

I robot vengono programmati nell’ambiente di progettazione universale di B&R esattamente come tutti gli altri componenti di automazione, mentre il gemello digitale consente di simulare e ottimizzare l’intera sequenza cinematica della macchina, inclusa la parte robotica, prima ancora di costruire la macchina stessa. Progettazione e sviluppo diventano così più veloci ed economici, abbassando di conseguenza la soglia d’ingresso per i costruttori di macchine che vogliono implementare i robot nella loro produzione e aumentare il ritorno sull’investimento.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

A
ABB

Approfondimenti

F
Fabbrica 4.0
I
industria 4.0
R
robot
R
robotica

Articolo 1 di 5