Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL RECORD

Storico traguardo di Windows 10, verso quota 1 miliardo di pc

A ottobre 2018 1,5 miliardi i dispositivi con sistema operativo targato Microsoft, di cui 800 milioni con l’ultima versione. L’Os è la fonte del 15% del fatturato della casa di Redmond

08 Mar 2019

Antonio Dini

Dai tempi di un Pc su ogni scrivania a oggi, cloud first mobile first, sembra che sia passata una vita. E Google da una parte e Apple dall’altra hanno decisamente insidiato la centralità di Microsoft negli ultimi dieci anni. Ma, una volta ripulito e rinnovato il vertice dell’azienda con il Ceo Satya Nadella, le cose sono cominciate a cambiare. Grazie al cloud di Azure e a Office, certamente. Ma adesso anche la rimonta di Windows, una volta il cavallo di battaglia di Microsoft, sembra completata.

Microsoft Windows 10 sta diventando sempre più grande e si avvicina a un traguardo storico. Il sistema operativo per Pc desktop, dispositivi connessi a Internet e altri sistemi è ora in esecuzione su oltre 800 milioni di dispositivi, almeno secondo le misure che sono state richiamate da l dirigente di Microsoft Yusuf Mehdi su Twitter giovedì.

Il totale è dunque salito dai 700 milioni a settembre e suggerisce che la nuova versione di Windows potrebbe ora essere la versione di Windows più diffusa, prima di Windows 7 e delle altre versioni precedenti e successive.

Anche se Microsoft – la più grande società per capitalizzazione di mercato al mondo – con il Ceo Satya Nadella ha spostato l’attenzione su cloud e piattaforme di terze parti, Windows è ancora un elemento chiave della società, contribuendo a circa il 15% del fatturato totale nel quarto trimestre dell’anno fiscale 2018. È anche un notevole contributo al reddito operativo, come ha sottolineato l’ex CEO Steve Ballmer l’anno scorso.

Microsoft ha introdotto Windows 10 a metà 2015. Inizialmente, l’azienda puntava a farla funzionare su 1 miliardo di dispositivi entro tre anni dal rilascio, ma Mehdi ha dichiarato che ci sarebbe voluto più tempo, cioè almeno un altro anno. La società ha superato la metà dell’obiettivo a metà 2017.

A ottobre, Microsoft ha dichiarato che c’erano 1,5 miliardi di dispositivi con Windows. Se ciò è ancora vero, più del 50% utilizzerebbe Windows 10. Microsoft si sta preparando a lanciare il primo dei due principali aggiornamenti annuali di Windows 10, noto come 19H1, nelle prossime settimane. Tra le aggiunte c’è un tema leggero che riguarda lo sfondo del desktop e altri elementi di interfaccia grafica.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

M
Microsoft
W
windows