Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

50mila contatti per la scherma in live streaming

29 Apr 2015

Un migliaio di persone presenti a Vicenza, decine di migliaia collegate per assistere agli incontri in diretta. Open Sky Live ha dimostrato tutta la sua forza con il servizio di live streaming per i Campionati europei U23 di scherma. I Campionati europei di scherma U23 svoltisi a Vicenza fino a domenica scorsa hanno radunato 280 atleti in rappresentanza di 29 nazioni per un totale di 986 incontri. Con loro allenatori, accompagnatori, famigliari, appassionati: in tutto oltre un migliaio di persone. In realtà le persone che hanno assistito ad un evento straordinario con alcune finali disputate nel fantastico teatro Olimpico sono state, secondo una prima stima, almeno 30 volte di più. 32 mila visualizzazioni della diretta in streaming dal sito ufficiale www.eurofencingu23vicenza2015.eu a cui si aggiungono le oltre 10 mila visualizzazioni dal canale YouTube della Federazione Italiana Scherma. I contatti sono avvenuti da tutta Europa ed anche da Paesi extra-europei, sviluppando una sostanziosa attività di social network.

Con la sua tecnologia Open Sky, sponsor tecnico dei Campionati, ha garantito 72 ore di live streaming in qualità televisiva, dando alla manifestazione una dimensione autenticamente europea. Giorgio Caruso, addetto stampa della Federazione Italiana Scherma, nel ringraziare per il servizio prestato ha infatti dichiarato di aver ricevuto “diversi feedback dall’Italia e dall’estero, tutti estremamente positivi circa il live streaming e la sua qualità. Questo non può che essere merito vostro”.

Attraverso questa nuova esperienza Open Sky ha dimostrato nuovamente l’efficacia del servizio di live streaming, combinando banda satellitare garantita e infrastruttura web e portando il segnale su diverse piattaforme come siti web, canali YouTube e televisioni. Un servizio capace di aumentare la visibilità degli sport cosiddetti minori, amplificandone l’audience come già avviene con la pallacanestro femminile e maschile di A2 con la trasmissione dei Play off. “Il tutto a costi davvero competitivi, parliamo di qualche centinaio di euro”, spiega Walter Munarini, direttore generale di Open Sky. Conclude Munarini: “Siamo felici per la scherma, per gli organizzatori, per Vicenza ed anche per noi per aver ottenuto un nuovo, importante successo”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

O
open sky
W
walter munarini

Articolo 1 di 3