BANDA ULTRALARGA MOBILE

5G, via alla maxi alleanza Alaian: WindTre tra le big

In campo anche Bouygues Telecom, Cellnex, Kpn, Mtn e Telefónica. Si punta alla condivisione di best practice e a mettere a punto use case per spingere l’innovazione. Coinvolte anche le startup. Il punto a Telco per l’Italia il 3 maggio

28 Apr 2022

Veronica Balocco

telco

Sei delle principali società di telecomunicazioni del mondo – Bouygues Telecom, Cellnex, Kpn, Mtn, Telefónica e Windtre – hanno annunciato oggi la creazione di Alaian, un’alleanza far incontrare e collaborare gli ecosistemi di innovazione  capace di raggiungere 50 Paesi e 700 milioni di clienti.

Con questa alleanza, i membri uniscono le forze per condividere le migliori pratiche di Open Innovation sull’innovazione e generare diversi casi d’uso sugli ultimi sviluppi del mercato e sulle tecnologie che stanno implementando, nella loro ambizione di innovare costantemente. L’alleanza è inoltre impegnata in inviti aperti a livello globale per attrarre aziende in linea con le  priorità di innovazione strategica. In questo contesto, stanno cogliendo l’occasione per annunciare una call globale per le startup, che apre oggi. Le aziende interessate possono partecipare tramite questo link.

“Siamo entusiasti di unirci ad Alaian insieme ad altri leader globali delle telecomunicazioni che stanno affrontando una sfida comune: espandersi oltre il core business, creare e acquisire valore attraverso nuovi processi, prodotti, servizi e modelli di business. Siamo fiduciosi che questa alleanza ci aiuterà a guidare il nostro programma di innovazione generale e generare una combinazione ottimale di sviluppo del core business, perseguendo anche nuove soluzioni”, commenta Luca Monti, Windtre 5G & IoT project director.

Accesso alle risorse e test nei Lab 5G

Alaian cercherà startup con casi d’uso basati sul 5G in comunicazioni e infrastrutture, industria, produzione e logistica, mobilità, servizi pubblici ed energia, metaverse e web3, media, intrattenimento e giochi e vendita al dettaglio. Le aziende selezionate potranno accedere alle migliori risorse di connettività 5G e edge computing delle telco membri dell’alleanza, nonché effettuare test nei Lab 5G con l’intenzione di integrarle nelle soluzioni delle diverse telco. Inoltre, potranno scambiare conoscenze con specialisti e team di rete con cui sviluppare e risolvere problemi insieme, sfruttando il supporto tecnico, commerciale e di prodotto della rete di esperti, mentori e formatori dei membri dell’alleanza.

CAll4projectS
Call4Projects: presenta il tuo progetto o idea imprenditoriale e ripensa il futuro del lavoro
Digital Transformation
Open Innovation

Inoltre, le startup selezionate dall’alleanza potranno beneficiare delle risorse a disposizione delle telecomunicazioni come la conoscenza dei mercati in cui si trovano, l’accesso alla propria rete di contatti, la progettazione e la realizzazione di progetti pilota con clienti in tutto il mondo. Oltre a questo, c’è l’opportunità di aiutare ulteriormente le startup con raccolta fondi, formazione per imprenditori, visibilità ed esposizione presso le sedi dei partner dell’alleanza, i flagship shop, i centri demo, i laboratori e gli hub per mostrare il loro prodotto alla rete di clienti e partner. Inoltre, l’investimento azionario sarà possibile da qualsiasi veicolo di investimento membro di Alaian, nonché l’esposizione alla sua rete globale di società di capitali di rischio.

Una condivisione di opportunità

“Siamo molto orgogliosi di partecipare al programma Alaian. Da tempo abbiamo deciso di avvicinarci a chi ha le idee, a chi innova e crea. Con startup e open innovation possiamo inventare il futuro insieme. Questa nuova alleanza ci dà la possibilità di incontrare nuove startup di diversa estrazione, di scoprire e condividere opportunità con aziende che condividono le nostre stesse sfide (sviluppo 5G, customer experience, sviluppo sostenibile, metaverso…)”, Stéphane Allaire, chief responsabile dell’innovazione di Bouygues Telecom.

“È un onore partecipare e contribuire con la nostra esperienza a questa potente iniziativa con questi partner che porteranno il meglio di entrambi i mondi, aziendale e startup, per guidare l’Open Innovation attorno agli argomenti più rilevanti per le telecomunicazioni di oggi”, Jose A. Aranda, direttore global innovation di Cellnex.

Jacob Groote, innovation and partnership manager presso Kpn, aggiunge: “La forte cooperazione nell’aprire le nostre porte e risorse per le startup con queste società di telecomunicazioni globali, aumenterà tutte le nostre capacità di innovazione e aggiungerà valore in termini di potenziale copertura del mercato, finanziamenti, ecc. per le startup. Apprezziamo molto questa iniziativa. Kpn crede fermamente nell’open innovation, come dimostra anche la vittoria dell’Open innovation challenger della Camera di commercio internazionale per il 4° anno consecutivo. Quindi diamo un impatto insieme”.

“Siamo orgogliosi di far parte dell’alleanza Alaian che ci darà l’opportunità di lavorare e condividere le migliori pratiche con le società di telecomunicazioni competitive a livello globale – Chika Ekeji, Group chief srategy and transformation officer di Mtn group -. Le soluzioni digitali innovative sono una parte importante della nostra strategia e il nostro coinvolgimento nell’alleanza ci esporrà ulteriormente a collaborare con start-up che si adattano perfettamente alla nostra strategia Ambition 2025 di portare soluzioni digitali al progresso dell’Africa”.

“Siamo orgogliosi di riunire Alaian le sinergie di sei delle società di telecomunicazioni più prestigiose del mondo per collaborare e promuovere l’innovazione aperta in Telefónica e per arricchire gli ecosistemi imprenditoriali nei paesi in cui siamo presenti”, afferma Irene Gómez, direttrice dell’innovazione aperta di Telefónica.

Le aziende interessate possono partecipare cliccando qui

WindTre a Telco per l’Italia il 3 maggio

PER AGENDA E ISCRIZIONE CLICCARE QUI

Banda ultralarga fissa e mobile, la roadmap delle telco

In crescita gli investimenti per le nuove reti, quali i piani degli operatori per chiudere i gap? Dalle città ai piccoli comuni passando per i distretti e le aree periferiche. Ma bisognerà fare i conti con burocrazia, norme inadeguate, personale insufficiente. Come sciogliere i nodi? Fra i relatori di Telco per l’Italia,  Roberto Basso, Direttore External Affairs and Sustainability di WindTre.

 

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2