SCATTA IL COUNTDOWN

5G e trasporto aereo: la Faa richiama all’ordine le compagnie, voli a rischio

L’Agenzia per l’aviazione civile esorta i principali vettori a implementare con urgenza le strumentazioni per schermare le interfenze con il wireless C-Band 5G ed evitare stop a causa di problemi tecnici. I tempi si fanno stretti: la deadline è il 5 luglio ma la questione va avanti da mesi

16 Giu 2022

Veronica Balocco

aerei-voli-aeroporto-160112183819

La Federal aviation administration (Faa), l’agenzia del governo degli Stati Uniti che si occupa dell’aviazione civile, ha invitato gli amministratori delegati delle principali compagnie aeree statunitensi ad accelerare sull’implementazione del retrofit di alcuni radioaltimetri di aeroplani che potrebbero subire interferenze dal servizio wireless C-Band 5G. L’amministratore ad interim della Faa Billy Nolen ha dichiarato in una lettera che le società di comunicazioni AT&T e Verizon vogliono potenziare i servizi 5G in banda C in alcuni aeroporti a partire da luglio dopo aver precedentemente ritardato il loro lancio.

Nolen ha esortato le compagnie aeree a portare avanti urgentemente il retrofit dei radioaltimetri dei velivoli ove necessario per evitare interferenze. Ha avvertito che poiché le società di telecomunicazioni aumenteranno i segnali, alcuni “aeromobili meno preparati” potrebbero non essere in grado di accedere ad alcuni aeroporti senza adattamenti degli altimetri. Gli amministratori delegati delle compagnie aeree il 17 gennaio avevano avvertito di un’imminente crisi “catastrofica” dell’aviazione che avrebbe potuto portare al blocco di quasi tutto il traffico aereo a causa del dispiegamento del 5G. Sotto la pressione della Casa Bianca, alcuni giorni dopo, AT&T e Verizon hanno deciso di ritardare fino al 5 luglio l’accensione di alcune torri wireless e hanno garantito il depotenziamento di altre vicino agli aeroporti poche ore prima del previsto dispiegamento del 19 gennaio. La data del 5 luglio, ha scritto Nolen “si avvicina rapidamente”.

Focus sul retrofit di alcuni radioaltimetri

Negli ultimi mesi, la Faa ha esortato le compagnie aeree a completare il retrofit di alcuni radioaltimetri di aeroplani che potrebbero subire interferenze dal servizio wireless C-Band 5G entro la fine del 2022. La Faa ha affermato che è nelle prime fasi di una collaborazione con AT&T e Verizon per identificare i siti in cui l’accensione di “una nuova torre o un aumento della potenza del segnale causeranno anche minime interruzioni”. Nolen ha affermato che in tre recenti tornate di colloqui, i funzionari del settore hanno identificato un percorso per adattare i primi due gruppi di aeromobili con i radioaltimetri più vulnerabili entro la fine del 2022. Ha aggiunto che “allo stato attuale della situazione, Verizon e AT&T intendono perseguire un’implementazione completa delle loro reti entro la fine del 2023″. Altre 19 società “dovrebbero entrare nel mercato in quel lasso di tempo, nella speranza che impieghino le mitigazioni volontarie che hanno consentito i progressi raggiunti finora”, ha puntualizzato.

WHITEPAPER
Tutti i segreti delle piattaforme che stanno rivoluzionando il Customer Care
Cloud
Digital Transformation

La preoccupazione che il servizio 5G possa interferire con gli altimetri degli aeroplani, che forniscono dati sull’altezza di un aereo dal suolo e sono cruciali per l’atterraggio in caso di maltempo, ha portato a interruzioni in alcuni aeroporti statunitensi all’inizio di quest’anno.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

B
Billy Nolen

Aziende

F
Faa

Approfondimenti

5
5g
A
aerei
U
usa

Articolo 1 di 4