Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL REPORT

5G for business: la partita vale 700 miliardi di dollari

In ballo la digitalizzazione di interi settori verticali: Healthcare in pole position con il 21% di market share al 2030. A seguire Manufacturing al 19% ed Energy and utilities al 12%. Ecco le stime di Ericsson

21 Ott 2019

Carlo Salatino

Il 5G e la digital transformation rappresentano sempre più la tremendous opportunity per gli operatori telco a caccia di nuovi modi per generare revenue anche alla luce dei rilevanti investimenti effettuati, a cominciare dal costo delle licenze.

Nel report “5G for business: a 2030 market compass” (scarica qui il report integrale), Ericsson prevede che il processo di digitalizzazione di interi settori verticali rappresenta un’opportunità globale da oltre 700 miliardi di dollari da qui al 2030.

Mentre le implementazioni del 5G in tutto il mondo continuano a guadagnare slancio, il gigante svedese prevede che a breve e medio termine emergeranno numerosi casi d’uso a livello industriale.

Dieci i settori individuati con tasso annuo di crescita composto ben oltre il 50% nel periodo 2020-2030. A livello di market share nel 2030, Healthcare in testa con il 21%; a seguire Manufacturing al 19%, Energy and utilities al 12% a pari merito con Automotive, Media & Entertainment  e Public safety al 10%, Public transport e Financial Services al 5%, Retail al 4% e in chiusura Agriculture al 2%.

Secondo Jan Karlsson, vicepresidente senior e responsabile dell’area commerciale per i servizi digitali di Ericsson, “con questa analisi possiamo guidare meglio i nostri clienti nella navigazione nel panorama 5G oltre il tradizionale business della connettività a banda larga mobile. Tuttavia, il viaggio per far crescere il business del 5G inizia ora identificando le giuste opportunità B2B abilitate al 5G“.

Non solo luci però per gli operatori telco. Mentre lavorano alacremente investendo nel roll-out delle reti per risalire la catena del valore, la loro capacità di affrontare i suddetti mercati verticali è minacciata dall’aumento della concorrenza da parte delle grandi aziende del mondo IT, molte delle quali si sono già ritagliati un ruolo all’interno di diversi settori. Ad ogni modo, un potenziale significativo per gli operatori telco è ancora a portata di mano a patto di accelerare i propri programmi di digitalizzazione nei prossimi 5-7 anni.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5