SCENARI

5G, il cloud gaming testa d’ariete nella partita consumer

Secondo quanto emerge da un report di Ericsson le alte velocità e le basse latenze saranno fondamentali per spingere le esperienze di gioco anche su smartphone. Ma le telco dovranno rivedere i modelli di business per erogare servizi all’altezza e monetizzare gli investimenti

25 Ago 2022

Mi Fio

Immagine1

Il cloud gaming ha il potenziale per essere uno dei primi casi d’uso per il 5G consumer ma gli operatori di Tlc dovranno fornire servizi all’altezza e rivedere i modelli di business. È quanto emerge da un report Ericsson (SCARICA QUI IL DOCUMENTO).

“Nel 2020 abbiamo contato 2,4 miliardi di giocatori mobili a livello globale. E la maggior parte dei giocatori gioca su un dispositivo mobile; persino il 50% dei giocatori più accaniti che utilizzano console fisse gioca molto su piattaforme mobili. Il network slicing sarà essenziale per i servizi di gioco come il cloud gaming su smartphone, il cloud gaming su pc/console, gli eventi di e-sport e il mobile AR/VR gaming”, si legge nel report. “Riteniamo che il mobile cloud gaming possa diventare un servizio “must have” se l’innovazione nel campo dei giochi, in aggiunta al network slicing 5G, porterà a giochi con un’attrattiva per un ampio pubblico”.

I modelli di business dei provider

La sfida però non sarà semplice: le telco dovranno rivedere i propri modelli di business e anche le proprie partnership, sostengono gli analisti della società svedese. “Il business case sarà positivo a condizione che i communication service provider definiscano il loro ruolo nell’ecosistema del gaming e nella catena del valore, convalidino la base di clienti target e selezionino i modelli di business. È altrettanto importante coinvolgere partner per contribuire alla creazione di soluzioni e all’implementazione del network slicing”.

WHITEPAPER
AZIENDA RETAIL: ecco i 15 motivi per cui hai bisogno dell'Intelligenza Artificiale!
Intelligenza Artificiale
Retail

Perché il cloud gaming può essere vincente

Il cloud gaming libera i giocatori dall’acquisto e dall’archiviazione dei giochi nonché dalla loro esecuzione su computer o console. E di fatto consentirà ai consumatori di accedere ai giochi ovunque e da qualsiasi dispositivo. Stando alle stime il 67% dei giocatori in cloud disporrà di dispositivi 5G nei prossimi cinque anni, con una crescita al 100% entro la fine del decennio, a ulteriore riprova del fatto che il gaming potrebbe essere un importante fattore di monetizzazione per gli operatori mobili. L’analisi sulle tendenze del mercato dei giochi suggerisce che quasi l’80% dei giocatori è disposto a pagare di più per una connettività 5G avanzata. E gli operatori potranno prevedere un aumento dei ricavi complessivi da servizi del 4% entro la fine del decennio grazie al network slicing specificamente dedicato al gaming.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

E
ericsson

Approfondimenti

C
cloud gaming
V
videogiochi

Articolo 1 di 4