l’operazione

5G, Inwit punta ad acquisire Boldyn Networks Smart City Roma



Indirizzo copiato

Formalizzato l’accordo: primo diritto di opzione per il 51% e un secondo per il restante 49%. La società guidata da Galli va avanti sulla strategia che prevede investimenti in ottica “neutral host”. Appuntamento a Telco per l’Italia il 26 giugno

Pubblicato il 14 giu 2024



diego galli

Inwit ha formalizzato un accordo che prevede un diritto di opzione per l’acquisto di una quota di controllo esclusivo del 51% del capitale sociale della società Boldyn Networks Smart City Roma che si è aggiudicata, alla fine dello scorso anno, la gara per la concessione del progetto Roma 5G.

L’accordo include un ulteriore diritto di opzione a favore di Inwit per l’acquisto del restante pacchetto azionario della stessa società, a determinate condizioni, e un diritto di vendita a favore di Boldyn Networks Italia, soggetto a determinate condizioni. Le opzioni di per l’ulteriore 49% di Boldyn Networks Smart City Roma potranno essere esercitate successivamente al collaudo del progetto.

Il quadro strategico in cui si inserisce il deal

L’operazione si inserisce nel business plan 2024-2026 del gruppo guidato da Diego Galli ed è coerente con la strategia che prevede investimenti in ottica “neutral host” a supporto dei piani di rete degli operatori di telecomunicazione, volti ad abilitare la crescente domanda di infrastrutture digitali integrate macro-grid e micro-grid, outdoor e indoor, in particolare in significativi progetti di smart city.

In caso di esercizio dell’opzione di acquisto da parte di Inwit, il closing dell’operazione è previsto nel corso del terzo trimestre 2024 ed è subordinato al via libera delle competenti Autorità e a condizioni risolutive e sospensive in linea con le pratiche di mercato.

Gli interventi nell’ambito del progetto Roma 5G

Il progetto Roma 5G rappresenta un partenariato pubblico-privato, con una concessione della durata di 25 anni per la realizzazione, gestione, conduzione e manutenzione di un’infrastruttura che doti le metropolitane e i principali luoghi pubblici di Roma Capitale di una rete 5G, Wi-Fi e Internet of Things, con l’obiettivo di offrire la migliore connettività e sicurezza a 3 milioni di residenti e oltre 15 milioni di turisti, che cresceranno notevolmente in occasione del prossimo Giubileo 2025. Con Roma 5G viene accelerata la transizione digitale della città rendendola “veloce, digitale, sicura e sostenibile”.

Complessivamente, il progetto prevede investimenti in infrastrutture per oltre 90 milioni di euro nei prossimi cinque anni, una parte dei quali di provenienza pubblica. L’iniziativa supporterà l’abilitazione da parte degli operatori della connettività 5G in tutti i principali punti nevralgici della città (metropolitane, piazze e strade) e abiliterà un ampio portafoglio di servizi digitali forniti da Roma Capitale.

Via al primo framework di finanza sostenibile

Inwit ha pubblicato il suo primo framework di finanza sostenibile (Sustainability-linked Financing Framework), che rappresenta il “manifesto” per le operazioni finanziarie legate a obiettivi di sostenibilità.

Il Sustainability-linked Financing Framework aggiunge un nuovo tassello nel percorso di integrazione della sostenibilità nella strategia di finanziamento di Inwit, in un contesto di crescente rilevanza degli aspetti non finanziari anche per i mercati dei capitali.

Nel Framework è stato individuato ed inserito un set di Key Performance Indicators (KPIs) coerente con la strategia di sostenibilità aziendale e incluso nel Piano Industriale approvato nel 2024, con cui Inwit vuole contribuire al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (“UN SDGs”). I Kpi selezionati riguardano in particolare la riduzione delle emissioni di CO2 (dirette e indirette, dello scope 1, 2 e 3) e la gender equality in ruoli manageriali.

Il Sustainability-linked Financing Framework, che copre qualsiasi tipo di strumento finanziario il cui costo potrà variare in relazione al livello di conseguimento degli specifici obiettivi di sostenibilità individuati., è stato redatto secondo i Sustainability-Linked Bond Principles 2023 e i Sustainability-Linked Loan Principles 2023 pubblicati dall’International Capital Market Association e dalla Loan Market Association.

L’agenzia di rating Sustainalytics, organismo indipendente di valutazione, ha rilasciato una Second Party Opinion che attesta che i Kpi selezionati all’interno del Sustainabilty-linked Financing Framework sono core and material, allineati agli standard internazionali e ambiziosi nei loro obiettivi.

Telco per l’Italia il 26 giugno a Roma

Diego Galli, direttore generale di Inwit, sarà fra i protagonisti di Telco per l’Italia il 26 giugno a Roma. Clicca qui per l’agenda completa e per effettuare l’iscrizione all’evento.


Who's Who


Aziende


Argomenti


Canali

Articoli correlati

Articolo 1 di 5