5G, Zte e China Mobile completano la copertura con Slicing Packet Network a sud di Shanghai - CorCom

LA SPERIMENTAZIONE

5G, Zte e China Mobile completano la copertura con Slicing Packet Network a sud di Shanghai

I risultati ottenuti con il progetto sviluppato a quattro mani nella provincia dello Zhejiang hanno dimostrato che il sistema consente una riduzione del tempo di trasporto di oltre l’80%, evitando errori di configurazione manuale e rafforzando la sicurezza del processo

29 Apr 2021

Zte e la filiale Zhejiang di China Mobile hanno concluso la copertura pilota per il servizio Spn (Slicing Packet Network) nella provincia cinese a Sud di Shanghai. Il Network Operation Center di China Mobile nello Zhejiang collabora con i fornitori di apparecchiature, come Zte, per lanciare l’innovativa soluzione di calcolo automatico del percorso e fornitura di servizi basato sul 5G Super Controller layer. Il progetto, si legge in una nota diramata dall’azienda, è conforme alle specifiche dei dati dell’interfaccia Northbound System Omc di China Mobile.

Cosa consente di fare la piattaforma Zenic One

Con l’avvento dell’era dell’Operations & Maintenance in chiave 5G, uno dei principali obiettivi dell’attuale rete intelligente è quello di affidare compiti semplici e ripetitivi alle macchine, e quindi liberare il personale O&M dal lavoro di routine, migliorando ulteriormente l’efficienza e rafforzando la stabilità e l’affidabilità del network.

Zte fornisce il suo sistema intelligente di gestione, controllo e analisi Zenic One (Ume) per implementare una rapida e precisa distribuzione dei dati di configurazione del servizio in virtù delle sue capacità centralizzate di calcolo automatico del percorso. Gli ordini di lavoro elettronici possono essere distribuiti automaticamente dal sistema integrato di gestione delle risorse al sistema Zenic One, ottenendo così configurazioni di servizio automatiche.

I dati pilota sulla rete esistente dimostrano che il sistema di Zte è pienamente compatibile con il Super Controller layer di terze parti, riducendo il tempo di copertura del servizio di trasporto 5G di oltre l’80%, evitando errori di configurazione manuale e rafforzando la sicurezza e l’affidabilità del processo. Inoltre, il sistema di provisioning del servizio Spn può anche integrare la gestione delle risorse, la programmazione, il servizio di rete e le attrezzature in un intero processo automatico.

Zte a Telco per l’Italia 2021

CLICCARE QUI PER LA REGISTRAZIONE

13 maggio ore 17.00 – Il 5G alla prova dei fatti, quanto vale partita italiana

La quinta generazione mobile una rivoluzione senza precedenti: dal manufacturing alla sanità, dai trasporti alla cultura, tutto è destinato a cambiare. Ma il cantiere Italia procede al ralenti: come accelerare? Vi aspettiamo il 13 maggio alle 17.00

17.00 Mila Fiordalisi, Direttore CorCom

17.05 Alessandro Gropelli, General Director of Strategy & Communications Etno

17.15 Dibattito con il player di mercatoModera il direttore di CorCom Mila Fiordalis

Sabrina Baggioni, Direttore programma 5G Vodafone Italia

Alessio De Sio, Chief Institutional and Communication Officer Zte Italia

Riccardo Mascolo, Direttore Strategia e 5G per le industrie Ericsson Italia

Massimo Mazzocchini, Deputy General Manager Huawei Italia

Luca Monti, 5G & Iot Project Director WindTre

Alessio Murroni, VP Sales Europe Cambium Networks

Federico Rigoni, Chief Revenue Officer Tim

Claudio Santoianni, Marketing & Corporate Affairs Nokia Italia

Gea Smith, Telecoms, Media & Technology Director di Capgemini Italia

18.15 Laura Di Raimondo, Direttore Asstel

18.30 – Dibattito con i politiciModera il direttore di CorCom Mila Fiordalisi

Enza Bruno Bossio, Deputata Partito Democratico, Commissione trasporti e Tlc Camera

Massimiliano Capitanio, Deputato Lega, Commissione Trasporti e Tlc Camera

Maurizio Gasparri, Senatore Forza Italia

Mirella Liuzzi, Deputata Movimento 5Stelle, Commissione Trasporti e Tlc Camera

Federico Mollicone, Deputato e Responsabile Innovazione Fratelli d’Italia

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5