Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA PARTNERSHIP

Accordo record per il 5G: rete da 3,5 miliardi per T-Mobile e Nokia

Si tratta della commessa più importante mai sigliata finora: l’accordo pluriennale include anche soluzioni end to end, software e un portfolio di servizi

30 Lug 2018

Quello tra T-Mobile e Nokia è il più grande accordo sul 5G mai siglato fino a oggi: 3,5 miliardi di dollari per sviluppare la rete di nuova generazione dell’operatore negli Stati Uniti. Oltre al network, la multinazionale finlandese si impegna a fornire all’operatore nordamericano anche la propria tecnologia end to end, i software e il proprio portfolio di servizi, affiancando di fatto T-Mobile nel suo sforzo di accelerazione per mettere la nuova rete a disposizione degli utenti.

“Sul 5G ci giochiamo tutto – afferma Neville Ray, Chief technology officer di T-Mobile – ogni dollaro che spendiamo è dedicato al 5G, e questo accordo con Nokia evidenzia che quanto stiamo scommettendo per mettere a disposizione dei nostri utenti una nuova rete nazionale 5G. Insieme a Sprint ci riusciremo”.

Secondo quanto stabilito dall’accordo, Nokia si impegna a supportare T-Mobile nella realizzazione di una rete 5G sulle frequenze 600 MHz e “28 GHz millimeter wave”, secondo quanto prescritto dagli standard 3GPP 5G New Radio.
Nokia e T-Mobile andranno avanti nello sviluppo su larga scala dei servizi 5G attraverso gli Stati Uniti – aggiunge Ashish Chowdhary, Chief customer operations officer di Nokia

Questo dimostra la forza della collaborazione che si è stabilita tra le due aziende, che è stata protagonista di grandi innovazioni negli ultimi mesi e che ora si prepara a rendere il 5G una realtà anche dal punto di vista commerciale”.

Il 5G, spiega Nokia in un comunicato, consentirà connessioni più veloci, una connettività più pervasiva, una durata più unga delle batterie per i sensori e reti più affidabili per gli utenti, aprendo la strada alla realtà virtuale e alla realtà aumentata on-demand, alle self driving car, all’e-health, ai servizi di automazione industriale di ultima generazione, tutte applicazioni che richiedono tempi di latenza bassissimi.
Attraverso il 5G, conclude il comunicato, Nokia e T-Mobile svilupperanno, testeranno e lanceranno la prossima generazione di servizi di connettività, che andranno a interessare un’ampia gamma di settori, come le smart city, le utility, i trasporti, la salute, il manifatturiero, il retail, l’agricoltura e le attività delle agenzie governative.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5