Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL CONTEST

Action for 5G, ultime settimane per candidarsi alla call di Vodafone

Il 31 marzo scade il termine per partecipare al bando rivolto a startup e Pmi che usano la rete di quinta generazione come fattore abilitante. Ecco come candidarsi

19 Mar 2018

Inzia il conto alla rovescia per  Action for 5G, bando di Vodafone dedicato a startup, pmi e imprese sociali che vogliono contribuire con i loro progetti innovativi allo sviluppo del 5G in Italia. La chiusura è infatti prevista per il 31 marzo.

Si tratta di una call lanciata da Vodafone  in collaborazione con il Polihub, l’incubatore del Politecnico di Milano, per stimolare e supportare la nascita di progetti innovativi che individuino quale fattore abilitante distintivo la tecnologia di quinta generazione, in grado di agevolare connessioni ultra-veloci e con brevissimi tempi di latenza. L’investimento complessivo di Vodafone è pari a 10 milioni di euro nei prossimi quattro anni per finanziare imprese ma anche singole persone con idee e soluzioni innovative.

Il bando è rivolto a startup innovative, imprese sociali e Pmi  che dovranno avere asset e risorse dedicati al progetto innovativo che sarà potenziato dalla nuova tecnologia 5G.

Sono vari e traversali i settori che verranno impattati dal 5G, dall’Industria 4.0 alla sanità, dalle smart city alla sicurezza fino all’entertainment. In particolare chi si candida a “Action for 5G” dovrà operare nei seguenti ambiti:

  • Robotica e sensoristica per Industria 4.0 e Sanità
  • Dispositivi e sensori connessi per IoT, Smart City & Smart Grid e Sicurezza
  • Applicazioni di Big Data Analytics e Soluzioni Digitali mobiliper Sicurezza, Sanità e Industria 4.0
  • Soluzioni e dispositivi AR/VR in ambito Entertainment, Sicurezza e Sanità
  • Dispositivi Wearableconnessi in mobilità per Sanità, Education e Entertainment

Vodafone sta testando il 5G a Milano con diversi partner. In questo video spiegano come sta cambiando il business con la nuova rete ultra veloce.

Ogni anno Vodafone metterà a disposizione 2,5 milioni di euro per 4 anni, per un totale di 10 milioni di euro, in servizi di consulenza tecnico-specialistica o in denaro, oltre all’accesso a spazi e servizi. L’operatore offre a startup e pmi candidate al bando finanziamenti, consulenza tecnico-specialistica, infrastrutture sperimentali 5G presso Open Lab di Vodafone e Campus Open Lab del Politecnico di Milano e spazo del PoliHub.

Partecipare alla call è molto semplice. Chi è interessato interessato può presentare la propria candidatura online entro il 31 marzo compilando questo form.

La call, lanciata a dicembre 2017, proseguirà dopo la chiusura delle candidature con la raccolta e valutazione delle stesse. I migliori progetti saranno oggetto di due diligence da parte di investitori istituzionali italiani e di consulenti esterni ed accederanno alla fase di “Progettazione in 5G” nei mesi di maggio e giugno.

In questa fase è previsto un primo finanziamento, oltre a sessioni tecnico-specialistiche per sviluppare l’idea progettuale in ottica 5G. I progetti saranno valutati da un Board costituto da membri di Vodafone, PoliHub, Politecnico di Milano e venture capitalist che selezioneranno quelli più innovativi e strategici, i quali potranno così accedere alla fase di “Sviluppo e Test in Lab. In questa fase, le startup riceveranno il successivo finanziamento con la possibilità per Vodafone di entrare nel capitale della startup o di supportarla nel lancio commerciale del progetto. Inoltre, i progetti più interessanti saranno valutati per una possibile partecipazione alla sperimentazione del 5G di Vodafone su Milano.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

5
5g
A
aldo bisio
V
vodafone italia

Articolo 1 di 5