Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

MERCATI

Broadcom-Qualcomm, ancora braccio di ferro: ridotta l’offerta per il chipmaker

Tagliata di 4 miliardi di dollari la “migliore offerta” dopo il rilancio di Qualcomm per Nxp Semiconductors: “Trasferimento di valore danneggia gli azionisti”

21 Feb 2018

Broadcom taglia l’offerta per Qualcomm, riducendola di quattro miliardi di dollari, dopo l’aumento dell’offerta di Qualcomm per NXP Semiconductors (da 39 miliardi di dollari a 44 miliardi di dollari). Broadcom nell’annunciare la riduzione della sua offerta cita il ”trasferimento di valore” agli azionisti NXP. La nuova offerta di Broadcom vale 79 dollari per azione, di cui 57 dollari in contanti, per un totale di 117 miliardi di dollari rispetto ai 121 miliardi messi inizialmente sul tavolo.

Nei primi giorni di febbraio  Qualcomm aveva respinto anche la seconda offerta avanzata da Broadcom per l’acquisizione del gruppo: i 121 miliardi di dollari messi sul piatto non sono stati giudicati sufficienti, sebbene l’offerente fosse determinato a non alzare ancora la posta e avesse definito la proposta come “la migliore e l’ultima”.

“Il consiglio di Qualcomm ha agito contro l’interesse dei suoi azionisti – ha detto Broadcom – trasferendo unilateralmente un valore eccessivo agli azionisti attivisti di NXP”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

B
broadcom
Q
qualcomm

Articolo 1 di 5