Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL DOCUMENTO

Def: 5G, fibra e digitale per rilanciare la politica industriale

“Ampio sforzo nel campo dell’innovazione tecnologica e della ricerca”. Facendo leva sulle nuove infrastrutture. Queste le novità messe nero su bianco dal Consiglio dei ministri. Ma per i dettagli bisognerà aspettare

09 Apr 2019

Mila Fiordalisi

Direttore

Un ampio sforzo nel campo dell’innovazione tecnologica”. Che fa leva su 5G e banda ultralarga fissa “per il rilancio della politica industriale dell’Italia”. Le misure in dettaglio sono ancora tutte da definire ma il Consiglio dei ministri, riunitosi per l’approvazione del Def (Documento di Economia e Finanza), ha messo nero su bianco nuovi interventi a favore delle reti di nuova generazione confermando le indiscrezioni circolate prima della riunione.

“Accanto all’investimento in infrastrutture fisiche – si legge sulla nota emessa a seguito del Cdm – si prevede anche un ampio sforzo nel campo dell’innovazione tecnologica e della ricerca, nella diffusione della banda larga, nello sviluppo della rete 5G e per il rilancio della politica industriale dell’Italia”. E ancora: “Il Governo rafforzerà il sostegno alla green finance e alla sperimentazione e adozione delle trasformazioni digitali e delle tecnologie abilitanti che offrano soluzioni per produzioni più sostenibili e circolari”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5