Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STRATEGIE

Frequency sharing per Go Internet e Linkem, obiettivo una rete 5G ready

La condivisione di spettro nella banda 3.5 Ghz punta a consentire la trasformazione del Wimax nelle Marche e in Emilia Romagna in un network in grado di offrire prestazioni paragonabili alla banda larga fissa. Contratto di investimento per l’ingresso di Linkem nel capitale di Go Internet

26 Mar 2018

Accordo per il frequency sharing tra Go Internet e Linkem. L’intesa punta  a consentire alle due società di condividere il rispettivo spettro frequenziale, con lo scopo di trasformare l’attuale porzione di rete Wimax di Go Internet nelle Marche e in Emilia Romagna in una rete commerciale 5G ready, in grado di offrire prestazioni paragonabili alla rete fissa in banda larga. E’ stato approvato dal cda di Go Internet anche un contratto di investimento per l’ingresso di Linkem nel capitale. L’accordo di frequency sharing è sottoposto all’approvazione delle Autorità competenti.

Al momento, entrambe le società operano nella banda 3.5 Ghz – seppur su intervalli di spettro differenti – in forza dei diritti d’uso che il Mise ha loro assegnato. Il frequency sharing permetterà, inoltre, di migliorare i servizi di connessione offerti tramite i protocolli 4.5G Lte e 4G Lte, grazie alla disponibilità di maggiore spettro in zone ad elevato successo commerciale e realizzando, quindi, l’obiettivo di utilizzare appieno e in maniera efficiente le frequenze, a beneficio di migliaia di utenti. Attraverso la condivisione dello spettro, le società saranno in grado di implementare, nelle regioni Marche ed Emilia Romagna, una rete in overlay per facilitare la migrazione alla tecnologia 5G.

Linkem si è impegnata a sottoscrivere un aumento di capitale di Go internet entro il 15 giugno 2018, per un controvalore complessivo massimo pari di circa 4.000.000 di euro e al prezzo massimo di 1,4 di euro per azione tale da consentire a Linkem di detenere, all’esito dell’integrale sottoscrizione di tale aumento di capitale, una quota non superiore al 21,23% del capitale sociale di Go internet. Il cda di Go internet, nel corso dell’adunanza del 24 marzo, ha deliberato di riunirsi il prossimo 29 marzo per approvare la proposta di aumento di capitale riservato per l’esecuzione del contratto di investimento.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

G
go internet
L
linkem

Articolo 1 di 5