Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA PARTNERSHIP

Iliad accelera sul 5G: accordo con Nokia sulla nuova rete

L’operatore: “Puntiamo sulla tecnologia europea e sull’indipendenza strategica”. Con il vendor era già stata avviata una collaborazione per lo sviluppo della rete mobile 3G/4G

02 Set 2019

A. S.

Iliad e Nokia alleate per lo sviluppo della rete 5G in Italia. Il quarto operatore mobile nazionale e il vendor finlandese rafforzano così una collaborazione strategica che avevano inaugurato con l’arrivo in Italia di Iliad per lo sviluppo della rete mobile 3G-4G. “Scegliendo Nokia – si legge in una nota dell’operatore, impegnato a realizzare una rete mobile di ultima generazione su tutto il territorio italiano – il Gruppo ha puntato sulla tecnologia europea e sull’indipendenza strategica”.

Proprio nell’ottica di potenziare la rete Iliad aveva annunciato a luglio un nuovo round di finanziamenti, con i 150 milioni di euro ottenuti dalla banca pubblica tedesca Kfw Ipex-Bank, che ha portato a 240 milioni complessivi l’ammontare delle risorse messo a disposizione dall’istituto a sostegno di Iliad nello sviluppo delle reti in Francia e in Italia.

A marzo inoltre Iliad aveva ottenuto 300 milioni dalla Banca europea degli investimenti, nell’ambito del Piano Juncker, (Bei) per contribuire all’espansione della rete in fibra di Iliad in Francia. Così dal primo prestito ottenuto nel 2009 l’operatore francese ha avuto in tutto dalla Bei negli ultimi 10 anni 850 milioni di euro, dei quali gli ultimi 200 erano stati stanziati nel 2017.

Tornando al panorama Italiano, l’ultima rilevazione di SosTariffe.it rileva il fatto che i prezzi delle offerte di Tlc nel nostro Paese sono tornati a salire, con una tendenza che porta ormi i prezzi a ridosso dei 15 euro, mentre i pacchetti mensili all-inclusive al di sotto dei 10 euro sono già un ricordo del passato. Una tendenza che secondo gli autori della ricerca può essere attribuita anche alla fine dell’effetto Iliad sul mercato italiano, dove l’ingresso del nuovo player aveva portato a un aumento della spinta competitiva e a un abbassamento delle tariffe. “Dopo il drastico calo dei prezzi nei primi mesi successivi all’ingresso del mercato del nuovo provider francese, la situazione è andata ormai completamente “a regime” e il mercato sembra ormai essersi assestato su un nuovo equilibrio”, spiega il report.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

I
iliad
N
Nokia

Approfondimenti

5
5g
R
rete mobile

Articolo 1 di 4