Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

UNIVERSITA’

Innovazione, Vetrya premia la migliore tesi di laurea sulle applicazioni 5G

L’iniziativa fa parte dei riconoscimenti 2019 del Comitato Leonardo. Luca Tomassini: “Valorizzare il talento dei giovani è una componente imprescindibile del fare impresa. Vogliamo metterli nelle condizioni di stimolare il loro sterminato potenziale creativo”

20 Giu 2019

A. S.

Vetrya aderisce per il terzo anno consecutivo ai premi di laurea del comitato Leonardo, e mette in palio una borsa di studio che sarà assegnata al lavoro che si distinguerà per il carattere innovativo nel campo delle applicazioni e dei servizi che impiegano la rete 5G in qualsiasi ambito industriale, dai media all’industria 4.0.

Il bando è aperto a tutti gli studenti e le studentesse che abbiano sostenuto una tesi di laurea triennale o specialistica in Ingegneria (informatica, telecomunicazioni, meccanica, elettronica), Fisica, Matematica, Informatica, Industriale attinenti al titolo del bando e agli aspetti di interesse indicati. La premiazione avrà luogo nel corso della cerimonia di assegnazione dei Premi Leonardo, alla presenza del Presidente della Repubblica.

“Una componente imprescindibile del fare impresa oggi consiste nel riconoscere e valorizzare il talento dei giovani, attraverso strumenti che li mettano nelle condizioni ideali per stimolare il loro sterminato potenziale creativo – commenta Luca Tomassini, cavaliere del Lavoro, presidente e amministratore delegato del Gruppo Vetrya, specializzato nello sviluppo di servizi digital, piattaforme cloud computing, soluzioni applicative e servizi broadband – Siamo orgogliosi di prendere parte per il terzo anno consecutivo ai Premi di Laurea del Comitato Leonardo poiché essi rappresentano una formidabile opportunità di supporto concreto allo sviluppo dell’innovazione, che oggi più che mai è da considerarsi la chiave di volta per la competitività del nostro Paese”.

“In mercati sempre più globali, competitivi e tecnologicamente avanzati, oggi alle imprese è richiesto uno sforzo maggiore caratterizzato da un investimento costante in innovazione tecnologica ma soprattutto in competenze e formazione – aggiunge Luisa Todini, Presidente del Comitato Leonardo – Un impegno che non deve interessare solo gli imprenditori ma anche le Università che preparano i giovani all’ingresso nel mondo del lavoro. Puntare su percorsi formativi mirati abbinati ad abilità digitali e creative, a cui i nostri ragazzi sono già predisposti naturalmente, è la chiave vincente per le sfide globali. Con i Premi di Laurea del Comitato Leonardo supportiamo da 22 anni i giovani brillanti e preparati, consolidando un dialogo tra impresa e lavoro”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4